Vite Al Limite, chi sono i pazienti morti: le cause della scomparsa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:44

Un programma ricco di speranza, Vite al Limite, ma non tutte le storie purtroppo hanno un lieto fine, per ragioni diverse: chi sono i pazienti morti, i sette drammatici epiloghi

Vite Al Limite, chi sono i pazienti morti: le cause della scomparsa
Younan Nowzaradan (Instagram screenshot)

Un programma dall’incredibile successo Vite Al Limite, che da tempo tiene compagnia al pubblico su Real Time, riuscendo sempre ad emozionarlo, attraverso il racconto di storie molto intense dove il coraggio e la forza di volontà dei pazienti la fanno da padroni.

Chi segue da tempo la trasmissione con costanza, passione e trasporto sa bene che è tutto incentrato sulla voglia di rinascita, sulla speranza di chi decide di cambiare la propria vita, il proprio corpo e le dannose abitudini legate al cibo e alla alimentazione.

Quelle raccontate dal programma e affrontare dal noto dottor Nowzaradan sono storie drammatiche e di sofferenza, ma anche di rivincita per chi a causa dell’eccessivo peso mette a serio rischio la propria salute, ma poi decide di affrontare la sfida del cambiamento.

Sono tanti i successi e le piccole grandi vittorie ottenute dal dottore, ma purtroppo non tutte le storie hanno un lieto fine, e sarebbero sette i morti, per ragioni e motivazioni diverse tra di loro. Sette i protagonisti che non ce l’hanno fatto e sono scomparsi, durante o dopo le registrazioni.

LEGGI ANCHE >>> Vite al limite Carlton e Shantel, dal dolore ad oggi: la rinascita

LEGGI ANCHE >>> Vite al Limite Janine Mueller: da 308kg a oggi, cambiamento totale

Vite Al Limite chi sono i pazienti morti: l’ultima è Coliesa McMillian

Vite Al Limite, chi sono i pazienti morti: le cause della scomparsa
Coliesa McMillian (fonte foto: YouTube, GoodSee TV)

Speranza e forza di volontà gli ingredienti centrali di Vite al Limite, ma chi segue da tempo il programma sa bene che i pazienti che provano a cambiare la propria vita sono a rischio e spesso hanno uno stato di salute molto particolare.

Sono sette i protagonisti che il pubblico ha conosciuto nel corso del tempo, che per diverse ragioni e diversi motivi oggi non ci sono più.

Henry Foots, tra i protoganisti della prima stagione della trasmissione, aveva 54 anni e un peso di circa 340 chili. È riuscito a perdere circa 125 chili, ma dopo un anno mezzo dalla messa in onda del programma, è stato coinvolto in un incidente stradale che gli è stato fatale. Sembrerebbe esserci stato un malore alla base del suddetto incidente.

Scomparso è anche Robert Buchel, che ebbe modo di interfacciarsi con il dottor Now quando aveva 41 anni ed un perso di circa 400 chili. In questo caso, sembra che sia stato un arresto cardiaco a portarselo via.

Il medesimo destino toccato a Kelly Mason, che aveva un peso di circa 300 chili e una condizione di salute molto precaria a casa del ciabiate, dell’artrite e della pressione alta. Purtroppo, anche per lui è stato fatale un arresto cardiaco.

Scomparsa a causa di patologie preesisti Lisa Fleming, che i fan hanno conosciuto quando aveva un peso di circa 350 chili; a portarsi via Sean Milliken è stata invece un’infezione polmonare e successiva crisi respiratoria. L’uomo aveva un peso che si aggirava sui 450 chili.

È stata invece una drammatica scelta, quella del suicidio con un colpo di pistola, a portarsi via James Bonner. Una causa del decesso arrivata per tutt’altre ragioni e in tutt’altro modo per Coliesa McMillian, l’ultima a perdere la vita, a causa, sembrerebbe, di un’infezione che aveva portato i medici a scegliere di metterla in coma farmacologico.