Sanremo 2020, il Festival spacca e divide: è già bufera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:17

Manca ancora tempo all’inizio di Sanremo 2020 che vedrà in conduzione Amadeus, ma le ultime novità spaccano e dividono il pubblico e sul Festival è già polemica: ecco cosa sta succedendo

Sanremo 2020, il Festival spacca e divide: è già bufera
Amadeus (Fonte foto: Instagram, screenshot)

Come ogni anno, il Festival di Sanremo cattura come pochi eventi la massima attenzione del pubblico, che segue con interesse tutte le novità, pronto a godersi lo spettacolo della kermesse musicale, edizione 2020, più famosa in Italia.

Tuttavia, la bufera che è scoppiata proprio in questi giorni anticipa di molto il dibattito pubblico, considerando che l’evento è atteso tra i giorni 4 – 7 febbraio.

Non è certo la conduzione a destare polemiche, poiché il nome di Amadeus, scelto come presentatore e direttore artistico mette d’accordo tutti, in virtù della sua bravura, del suo talento e della sua professionalità.

E anzi, proprio per la serietà lavorativa che contraddistingue l’amato conduttore, che prende con estrema serietà il suo compito, la moglie ha svelato i problemi che sta vivendo in questo momento.

E allora qual è il motivo della bufera scoppiata in questi giorni?

LEGGI ANCHE –> Festival di Sanremo: dieci donne per Amadeus ?

SANREMO 2020, IL FESTIVAL TRA VOCI E INDISCREZIONI: UN’IPOTESI SCATENA LA BUFERA

 

Visualizza questo post su Instagram

 

In edicola su #gente io e te 😍 #siballa #amaegio Grazie al Direttore #monicamosca e grazie alla dolce @vania.crippa 😘

Un post condiviso da Giovanna Civitillo & Amadeus 💑 (@giovanna_e_amadeus) in data:

Gli appassionati del Festival di Sanremo stanno già contando i giorni che mancano dall’inizio della kermesse dove si esibiranno alcuni tra i più noti e apprezzati artisti musicali.

Poiché Sanremo è Sanremo, come recita la nota frase, e non si tratta di un evento qualsiasi, è già iniziato il totonome inerente alle madrine che accompagneranno Amadeus sul palco nel corso delle serate.

Tra voci, indiscrezioni e possibilità, sono venuti fuori nomi diversi, come Silvia Toffanin, l’amata conduttrice di Verissimo, ma anche Diletta Leotta, Chiara Ferragni o Monica Bellucci.

Tra i tanti nomi usciti in questi giorni per il ruolo di co-conduttrice, però, uno ha fatto, come detto, scattare la polemica sui social e non solo: si tratta di Rula Jebreal, la bella giornalista palestinese.

La bella e brava giornalista, è un volto noto che i telespettatori ricorderanno per la presenza in diversi programmi come: Piazzapulita; Pianeta 7’; ‘Ominibus’; insieme a Michele Santoro Rula partecipa ad ‘AnnoZero’; ‘Onda Anomala’ e molto altri.

Tuttavia, la sola possibilità inerente alla sua presenza a Sanremo ha fatto scattare immediatamente la polemica accesissima che sta divenendo il pubblico.

LEGGI ANCHE –> Sanremo 2020: le prime indiscrezioni sui cantanti in gara

Sanremo, è già polemica: perché ci si è divisi sul nome di Rula Jebreal

Sanremo 2020, il Festival spacca e divide: è già bufera
Rula Jebreal (Fonte foto: GettyImages)

L’indiscrezione del possibile ruolo della giornalista palestinese a Sanremo è arrivata da Dagospia, con dovizia di dettagli. Dagospia infatti ha parlato di un preso incontro tra Amadeus e Rula in un albergo milanese. In tale occasioni, sarebbe arrivata la proposta di affiancare proprio il noto condottare in una serata sul palco dell’Ariston. Lei avrebbe risposto affermativamente.

Alcuni giornali hanno riportato la notizia e da lì si è scatenata la bufera, con l’attacco anzitutto di Daniele Capezzone.

Il politico e giornalista di ‘La Verità’, ha affermato: “Mi par di capire che con i soldi del canone #Rai #RulaJebreal potrebbe essere incaricata a #Sanremo di spiegarci quanto le facciamo schifo. Se poi qualcuno si lamenterà sui social, seguiranno accuse di:
-razzismo
-sessismo
-machismo.
Pure nel 2020, ci avete già rotto i co******.”

Successivamente, hanno fatto rumore anche le parole di Marco Gervasoni, docente dell’Università del Molise, noto per la pubblicazione di tweet offensivi rivolti alla senatrice a vita Liliana Segre e per aver proposto di far affondare la nave Sea Watch. Le sue parole nel seguente tweet.

LEGGI ANCHE –> Romina Power incerta su Sanremo: ma c’è una sorpresa con Al Bano

Intanto, la polemica prosegue anche sui social e sul web. Qualcuno lancia l’hastag BoicottaSanremo, mentre altri si schierano a favore della giornalista palestinese, ribadendo di essere d’accordo con la scelta di Amadeus, ringraziato per aver pensato a lei. “Io sono italiano , pago le tasse, e non mi sono MAI sentito schifato da Rula Jebreal“, è uno dei tanti messaggi che si trovano in giro sui social.