Un colpo alla testa mentre giocava: morta cosi, a due anni

L’assurda tragedia sulla quale indagano ancora le forze dell’ordine, si è consumata in casa, mentre la piccola giocava.

Elisoccorso
Elisoccorso (Facebook)

Non è bastato il soccorso tempestivo, non è bastata la cura degli operatori sanitari, arrivati sul posto nel minore tempo possibile, grazie all’utilizzo dell’elisoccorso, la piccola è morta in ospedale, troppo forte il trauma subito, troppo gravi le complicazioni che hanno seguito il brutto colpo ricevuto. Niente è stato possibile per salvare la vita della piccola, di soli due anni, vittima di un incidente domestico, sul quale però, indagano le forze dell’ordine.

E’ successo nel bergamasco, a Cabiate, la piccola, di appena due anni, giocava in casa, quando è stata colpita da un oggetto alla testa, presumibilmente una piccola stufa. La bambina ha subito perso conoscenza, ed in seguito è andata in arresto cardiocircolatorio, vano il soccorso, arrivato in elicottero in pochissimo tempo. La situazione generale della piccola era già enormemente compromessa. Niente è stato possibile fare, una volta giunti nel vicino ospedale.

LEGGI ANCHE >>> Morgan De Santis coinvolto in un grave incidente stradale

LEGGI ANCHE >>> Neonata chiusa in borsa nell’armadio: Madre aspettava che morisse

Un colpo alla testa mentre giocava: vittime di terribili incidenti domestici

Gli incidenti domestici, spesso, purtroppo strappano alla vita, e dall’affetto dei propri cari anche bambini assolutamente innocenti, che nemmeno meriterebbero di ritrovarsi li in quel momento. Purtroppo, la cronaca racconta anche certe storie, e non è certo questa la prima morte, assurda. Mesi fa, una bimba rimase schiacciata in casa, dalla caduta di un grosso mobile, anche in quel caso, niente fu possibile fare per salvarle la vita.

Oggi gli inquirenti, vogliono ricostruire esattamente quello che è successo, capire come sia potuto capitare, e se , eventualmente, esistono responsabilità dirette di altre persone. Una tragica vicenda che ha sconvolto la comunità locale, oltre che, chiaramente distruggere la vita dei genitori, e di tutti i casi, della piccola.