Nek, avete mai visto l’esilarante cover russa di “Se una regola c’è?” -Video

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:12

Cantautore amato in Italia ma famoso nel mondo, avete mai visto l’esilarante cover russa del brano di Nek “Se una regola c’è?”

Nek, avete mai visto l'esilarante cover russa di "Se una regola c'è?"
Nek (fonte foto: Instagram, @ nekfilipponeviani) – XX Congresso (fonte foto: YouTube – Orrore a 33 giri)

Un cantautore dal grandissimo successo che non ha bisogno presentazioni, Nek ha affascinato e incantato diverse generazioni in Italia grazie alla sua musica, che lo ha reso però celebre anche fuori dai confini del nostro Paese.

Il suo timbro di voce, le canzoni cantante davvero da tutti, le melodie orecchiabili hanno contributo a trasformarlo in una vera e propria icona, ed una piccola ma particolare e divertente cover la si può trovare sul web, o per meglio dire su YouTube.

Di cosa si tratta? Si parla nello specifico di una cover russa che riprende “Se una regola c’è”, tra le canzoni che maggiormente identificano il talento e la bravura dell’artista e che è al contempo uno dei pezzi forti della sua incredibile e lunga carriera.

A dare vita a tale cover ci ha pensato infatti una boy band russa.

LEGGI ANCHE >>> Nek uragano di emozioni, la dedica tocca il cuore: “ti voglio bene”

LEGGI ANCHE >>> Nek commuove, la dolce dedica colpisce tutti: “Senza di te sarei spento”

Nek “Se una regola c’è”: l’incredibile versione nella cover russa degli ХХ Партсъезд, XX Congresso – VIDEO

Nek, avete mai visto l'esilarante cover russa di "Se una regola c'è?"
XX Congresso (fonte foto: YouTube – Orrore a 33 giri)

Non stupisce una cover, persino in russo, della canzone “Se una regola c’è” di Nek, stando al successo e alla fama raggiunta nel mondo, con il brano che è stato cantato davvero da tutti in questi anni: tuttavia, la versione degli ХХ Партсъезд, ovvero XX Congresso, della boy band in questione non può non dare vita a qualche sorriso.

Di recente si è parlato molto del cantautore che, chi lo segue con costanza restando aggiornato sulle sue vicende, è rimasto coinvolto in un incidente domestico che ha preoccupato i fan, sebbene quest’ultimo abbia rassicurato tutti sulle proprie condizioni.

Una volta tornato a casa, con questa brutta esperienza alle spalle, il cantautore ha avuto parole dolci per chi si è preso cura di lui, commuovendo, così come avvenuto con un post in cui ha dato sfogo alla propria malinconia definendosi “uomo fortunato”.

Rispetto alla cover che si può apprezzare nel video in basso, non sono molte le informazioni disponibili.

Rasul KochkarevKamal Uzdenov e Rustam Borlakov, sarebbero questi i nomi di coloro che formerebbero il suddetto trio sovietico, che avrebbe avuto vita negli anni ’90. Lo stile del gruppo verterebbe su pezzi classici della canzone popolare russa ri-editati in chiave moderna, nonché brani dal successo internazionale.

Restando invece focalizzati su “Se una regola c’è”, la loro versione appare un po’ più drammatica rispetto a quella che tutti conoscono. Di certo, questo è poco ma sicuro, alle orecchie dei fan apparirà molto diversa.


Fonte video: YouTube – Orrore a 33 giri