“Giù i toni, non siamo nemici”: Il nuovo presidente sgrida il vecchio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:52

I toni vadano giù, è questo l’invito di Joe Biden all’ormai ex presidente Usa, Donald Trump, che pare abbia mollato la presa.

Trump Biden
Trump Biden (Facebook)

La situazione negli Stati Uniti sembra andare stabilizzandosi, pian piano, a piccole dosi, senza rinunciare ai suoi soliti colpi ad effetto, che hanno stancato oggi persino i repubblicani più incalliti, Donald Trump pare, stia andando verso un lento e graduale riconoscimento della sconfitta in favore di Joe Biden, di fatto nuovo presidente eletto.

Le ultime azioni fallite negli stati contestati, bocciate di fatto nella loro efficacia, hanno fatto capire all’ex numero uno della Casa Bianca, che probabilmente è arrivato il momento di gettare la spugna. Biden dal canto suo ha invitato in ogni caso l’avversario politico ad abbassare i toni e a non considerarlo un suo nemico, perchè cosi non è.

LEGGI ANCHE >>> Usa 2020, parla il fondatore di Facebook: Tutto regolare, ha vinto Biden

“Giù i toni, non siamo nemici”: Biden tende la mano a Trump che ora deve decidere

A questo punto, di fatto, Trump ha le spalle al muro. Anche se dovesse provare a rimandare il più possibile il riconoscimento della vittoria dell’ex sfidante Biden, arriverà in ogni caso il momento in cui, di fatto, sarà obbligato a farlo. Questo proprio perchè è il protocollo a chiedergli di comportarsi in questo modo. Una situazione, che, si immagina, tutti gli americani vogliano evitare.

Il momento è certo delicato, ma il popolo americano si è espresso in favore del democratico Joe Biden, ed è ormai questione di pochi giorni per vederlo insediato alla Casa Bianca, nel suo complesso e forse inatteso impegno istituzionale.

LEGGI ANCHE >>> Usa, Biden deciso: E’un irresponsabile, rimedieremo ai suoi guai