Joe Biden è il nuovo presidente, ma Trump dice di no: cosa succede adesso?

Biden ha vinto le elezioni, ma Donald Trump non ha alcuna intenzione di riconoscerlo e annuncia battaglie legali.

Joe Biden
Joe Biden presidente (Facebook)

Joe Biden è il nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America. Secondo i risultati del voto popolare, secondo i risultati derivanti dall’assegnazione dei voti dei grandi elettori, la cui maggioranza necessaria è stata di fatto assegnata al candidato democratico. E’ presidente secondo i maggiori network del paese, per le più grandi democrazie del mondo. Presidente per tutti insomma, tranne che per una persona, Donald Trump. Oggi, ormai, ex presidente.

Mentre Biden godeva della giusta gloria, di quelle che arrivano dopo una grande vittoria, Trump giocava a golf, tranquillo, e apparentemente rilassato. Non ha lasciato dichiarazioni ufficiali, non ha riconosciuto la vittoria dello sfidante, cosi come il galateo istituzionale prevedrebbe. Nulla, ha lasciato le sue riflessioni come al solito ai social, mostrando tutta la sua certezza, a tratti quasi arrogante, circa il reale esito delle ultime elezioni Usa.

LEGGI ANCHE >>> Elezoni Usa, Trump e Biden verso il testa a testa finale: la situazione

Joe Biden è il nuovo presidente, ma Trump fa di testa sua e non accetta la sconfitta

Succede raramente quello che oggi vede protagonista Trump, anzi di fatto non dovrebbe essere mai successo. Lui stesso fu ospitato da Obama nello studio ovale all’indomani della sua vittoria nel 2016, cosa farà Trump in merito? Non inviterà Biden, non gli farà gli auguri, non metterà in atto quella sorta di passaggio di consegne, rituale, democratico, necessario insomma, anche per legittimare la democraticità del sistema.

Annuncia soltanto battaglia Trump, ormai isolato anche dal suo stesso partito. Battaglie, denunce, avvocati, Corte Suprema. Questo dice Trump, questo dichiara. Dice di aver vinto le elezioni, crede di aver vinto di elezioni, ma in realtà sa benissimo che non è cosi. Cosa succederà adesso? Non si sa al momento, ma si spera possa agire lo stesso Trump secondo coscienza, e tendere finalmente la mano al vincitore, senza scenate ne colpi di teatro.

LEGGI ANCHE >>> Presidenziali Usa, il verdetto non arriva ma Biden vede la Casa Bianca