Escluso dalla tv dopo la frase sulla Santelli: “Do fastidio alla mafia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:37

Il senatore, presidente della commissione antimafia dopo l’esclusione da una nota trasmissione tv Rai. La reazione di Morra

Santelli Morre
Santelli Morra

Una vicenda che non si concluderà velocemente. Le sue dichiarazioni hanno fatto troppo discutere e di certo non si fingerà che nulla sia successo. Le parole sui calabresi responsabili del proprio destino perchè hanno scelto di eleggere come loro presidente, una donna malata di cancro, poi purtroppo deceduta, come purtroppo capitato per Jole Santelli, hanno troppo colpito l’opinione pubblica e l’ambiente politico. Fortemente scossi, i rappresentanti dell’opposizione che ben conoscevano l’ex presidente Santelli, vincitrice delle ultime elezioni calabresi, ma sconfitta nella partita più importante, quella per la vita.

Si erano chieste le dimissioni per Nicola Morra, per le sue dichiarazioni, da quel ruolo che ricopre, all’antimafia, presidente di commissione. Dimissioni senza se e senza ma, per una uscita quantomeno inopportuna, che di certo, secondo la maggior parte dei commentatori, poteva tranquillamente essere risparmiata. Ma non si dimette Nicola Morra, non ha mai pensato a dimettersi, anzi controbatte, attacca chi lo vuole fuori dai giochi.

LEGGI ANCHE >>> Migliaia di morti, ma per loro il Coronavirus è un affare: camorra a Pesaro?

Morra attacca ancora: “Parlano i figli dei boss ma non posso farlo io”

Nicola Morra non ci sta e attacca la Rai per averlo escluso da una trasmissione tv in cui avrebbe potuto spiegare cosa fosse successo. Attacca perchè si da la possibilità a chiunque di essere intervistato ma no a chi attacca qualcosa che non s può attaccare. Attacca perchè si fanno parlare i figli dei boss ed i boss stessi, ma non si è potuto intervistare lui. Convinto che quando si attacca la mafia o la ndrangheta si viene di colpo infangati perchè dai fastidio.

Quella frase poteva certo essere evitata, chiamare in ballo la Santelli, che ormai non può più difendersi, come dichiarato da molti. Ma Morra va dritto per la sua strada, convinto delle proprie posizioni e pronto a sfidare chiunque.

LEGGI ANCHE >>> Mafia, commercianti dicono no al pizzo: 20 arresti nel clan