Coronavirus, l’attacco del leghista alla Camera: “Non viene prima la salute”

Il leghista Borghi nel suo intervento alla Camera mette in dubbio la qualità dell’intervento del Governo in base ad un articolo.

Preoccupazione alla Camera dei Deputati: c'è un caso di Covid
Fonte foto: (Getty Images)

Nell’intervento di ieri di Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio dei Ministri, per presentare alla Camera gli ultimi provvedimenti presi dal Governo, le modalità di azione ed in linea di massima l’atteggiamento assunto nei confronti dell’epidemia, numerose sono state le critiche, i commenti, le riflessioni in senso opposto a ciò che l’esecutivo spingerebbe per attuare. Si è distinto in particolare l’intervento di un parlamentare.

Il leghista Claudio Borghi, dopo aver preso la parola, si è lanciato in una riflessione al limite del surreale. Chiede in fatti al premier, se l’Italia sia una Repubblica fondata sulla sanità e non sul lavoro, considerato che l’articolo che descrive la Repubblica come fondata sul lavoro viene molto prima di quello che riguarda il diritto alla salute. In aula ovviamente sono partiti i commenti e gli sguardi sconcertati di fronte ad una simile presa di posizione.

LEGGI ANCHE >>> Matteo Salvini apre al lockdown: Se serve giusto chiudere tutto

Coronavirus, l’attacco del leghista alla Camera: Salvini favorevole al lockdown

Lo sconcerto dell’aula arriva per due fattori abbastanza determinanti, il primo chiaramente di natura formale, considerato che si vuole assegnare valore agli articoli in base al numero progressivo che ne determina l’ordine nella nostra Costituzione. Secondo, l’attacco al Governo riguardo la necessità di prendere provvedimenti contro l’emergenza sanitaria, si scontra con la posizione del leader leghista Salvini, che si era detto in realtà favorevole, nei giorni scorsi, al lockdown.

La situazione resta dunque ingarbugliata, tra maggioranza ed opposizione lontane anche sulla tipologia degli interventi e sul senso degli interventi stessi. Si mette in discussione ogni cosa, sempre, in ogni momento. Il clima giusto per affrontare una emergenza di tali proporzioni no? Vedremo come andrà a finire.

LEGGI ANCHE >>> Galli in collegamento a Fuori dal coro: Sto rivedendo i morti(VIDEO)