Francia e Germania proclamano il lockdown, cosa farà l’Italia?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:39

In Europa i primi lockdown della seconda ondata, troppi contagi, il virus è incontenibile. In Italia monta la protesta ma non si sa ancora bene quale sarà il passo successivo.

L’andamento dei contagi in Europa, è ormai, purtroppo fuori controllo. Le semplici restrizioni, accorgimenti, precauzioni e quant’altro sembrano non riuscire a tenere testa ad una epidemia che si fa via via sempre più forte e travolgente. Nei principali paese europei, la situazione è di assoluta emergenza, e con l’emergenze ed il bisogno di misure stringenti aumenta il malcontento della popolazione, e di conseguenza proteste in piazza, scontri ed agitazioni varie.

Francia e Germania, hanno visto nei giorni e nelle settimane scorse il malcontento dei propri cittadini, sfociato spesso in manifestazioni che hanno coinvolto un grande numero di persone, manifestazioni spesso sfociate in veri e propri disordini, cosi come in Francia, dove la tensione è salita alle stelle in più di una occasione. In entrambi i paese il contagio è ormai alle stelle, ed entrambi i presidenti hanno praticamente annunciato il passaggio a misure ancora più restrittive. Lockdown o semi-lockdown, per evitare che la situazione precipiti del tutto.

LEGGI ANCHE >>> Germania verso il lockdown di novembre: Conte copierà la Merkel?

Francia e Germania verso la chiusura, in Italia la situazione è ancora incerta

E in Italia, cosa succederà? In questi giorni la protesta sta montando forte, coinvolgendo numerosissime città. Da nord a sud, ogni sera ormai, le piazze si riempiono di commercianti e piccoli imprenditori, oltre a tanta gente comune, tutti insieme per protestare contro le misure restrittive adottate dal Governo, che colpiranno inevitabilmente alcuni settori dell’economia nazionale. Il clima è teso ed ogni sera, o quasi, pezzi di manifestanti si staccano e provano ad alzare la tensione, con scontri, assalti ed atti vandalici.

Il Governo per il momento tiene su determinate restrizioni, e per la verità non si è ancora ben capito cosa voglia fare nel caso in cui la situazione contagi dovesse ancora peggiorare, precipitando del tutto. La situazione è molto particolare, e tutto potrebbe da un momento all’altro crollare.

LEGGI ANCHE >>> Napoli noleggiatori di bus turistici bloccano la città: Siamo disperati(VIDEO)