Cassa integrazione, la promessa del Ministro Gualtieri: “La prolunghiamo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:53

Intervenuto in tv, il Ministro dell’Economia ha parlato della necessità di sostenere i lavoratori dei settori maggiormente colpiti dalla crisi e promette nuove misure.

Ministro Gualtieri
Ministro Gualtieri (Facebook)

Il Ministro dell Economia, Roberto Gualtieri, ospite della trasmissione tv “Porta a porta”, ha parlato dell’attuale situazione economica italiana, concentrandosi sulla questione cassa integrazione che da mesi tormenta i lavoratori dipendenti italiana. Il provvedimento, dunque la cassa integrazione, spiega Speranza, sarà prolungata, per quei settori che maggiormente colpiti dalla crisi. Martoriati dal Covid19, per la mancanza di lavoro .

Per quei casi, sarà previsto un prolungamento del trattamento, ipotizzando per i prossimi mesi una ripresa che ne possa migliorare le condizioni. Di conseguenza, in quel caso, il provvedimento sarà sospeso come è logico che sia. Forti i dubbi degli italiani, considerati gli eccessivi ritardi nell’erogazione delle quote di cassa integrata e nell’accettazione iniziale delle pratiche di adesione, da parte degli organi preposti.

LEGGI ANCHE>>> Cassa integrazione: mezzo milione di italiani non l’hanno vista, intanto Tridico

Le parole del Ministro Gualtieri: “Blocco licenziamenti presto andrà via”

Altro tema scottante, trattato dal Ministro Speranza in tv, è quello riguardante il blocco dei licenziamenti. I lavoratori temono che la sospensione del blocco possa portare in effetti ad una valanga di licenziamenti proprio in quei settori maggiormente in crisi, in seguito al crollo dell’economia dovuto all’emergenza Covid19. Riguardo la questione, Speranza ha ribadito che la situazione dovrebbe migliorare quando si eliminerà il blocco.

In pratica, nel momento in cui si sospenderà il blocco, saremo già andati verso una ripresa di tutto il comparto lavorativo, che migliorerà assolutamente le condizioni di lavoro degli italiani maggiormente colpiti dalla crisi. Di conseguenza renderà inutili i licenziamenti, perchè proprio in quei momenti sarà ancora più necessario disporre di maggiore forza lavoro. Il Governo auspica una ripresa che tutta l’Italia invoca ed attende da mesi e che si augura possa arrivare in tempi davvero brevi.

LEGGI ANCHE>>> L’economia cinese crolla: -1,1% produzione industriale a marzo