Il salto sull’auto in corsa: il nuovo pericolosissimo ‘gioco’ di Tik Tok – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15

Ripreso dal cellulare degli amici, un ragazzo a Napoli, si tuffa su un’auto in movimento per scendere alcuni metri dopo, è la nuova challenge.

Come se non bastassero tutte le sfide pericolose, diventate di voga da quando è uscita la nuova piattaforma Tik Tok, eccone un’altra. Cosa prevede? Facile, saltare su un’auto che cammina col rischio di farsi male sul serio.

La testimonianza della nuova challenge, arriva da Napoli, dove alcuni amici hanno ripreso un ragazzo, probabilmente minorenne, compiere il gesto sconsiderato, ma accolto da loro con risate ed acclamazioni.

Napoli, il video del ragazzo che salta sull’auto di un passante

Fonte foto: (Pixabay)

Evidentemente, proprio non ce la fanno ad attenersi a qualche balletto o alle sfide che non siano pericolose per la propria vita. I giovani della Tik Tok generation, ne hanno già pensata un’altra, forse annoiati dalla Benadryl Challenge, già costata la vita ad una quindicenne e che prevedeva l’assunzione da parte del partecipante, di una dose pesante di farmaci antistaminici.

Ecco allora l’adrenalina in movimento: la corsa ed il salto, su un’auto in movimento. Col rischio di essere investiti, qualora non si fosse calcolata bene la velocità della vettura in arrivo, o di saltare male e magari finire con la testa a terra, dal video girato nel napoletano, pare proprio che i ragazzi si divertano tanto ad assistere ad un gesto così stupido e privo di senso. In particolare, il video che ora gira sul web, è stato realizzato in via Reggia di Portici, altezza Rotonda di Sant’Erasmo.

Ed eccolo il video della nuova sfida Tik Tok:

FONTE: YOUTUBE

Per fortuna, il ragazzino in questione è stato stavolta abbastanza “sveglio”, ed ha scelto un’auto che viaggiava ad una velocità non sostenuta, ma una cosa del genere potrebbe presto costare la vita a qualcuno, in un’altra parte del mondo.

Nel video, si capisce che lo sfidante non salti sulla macchina di un amico, ma del primo che capita, a sua volta quindi, inconsapevole di quello che sta succedendo e sicuramente spaventato dall’improvviso apparire di una figura. Ed anche questo è un aspetto da considerare: se il conducente avesse reagito diversamente, ma gari pensando ad un attacco, ed avesse accelerato o sterzato per liberarsi del “nemico”? Insimma, un’altra sfida, un altro motivo per ritenersi stupidi ad accettarla.

LEGGI ANCHE>>> Vicenza: anziano difende ragazza, il fidanzato gli spezza il femore a calci, VIDEO

LEGGI ANCHE>>> Non risponde più a nessuno: la mamma trova il figlio 12enne morto nel bagno