Bonus ristoranti, 5000 euro per tamponare il crollo coperti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:00

È al vaglio la proposta di un bonus ristoranti da 5000 euro a fondo perduto. L’obiettivo è quello di evitare il tracollo del settore alle prese con una diminuzione consistente dei coperti

Bonus ristoranti
Fonte Pixabay

Uno dei comparti maggiormente colpito dalla crisi dovuta al coronavirus è quello della ristorazione. Per questo motivo la ministra delle politiche agricole, Teresa Bellanova ha proposto il “bonus ristoranti”.

Un contribuito per aiutare i ristoratori che tra calo del turismo e uffici chiusi (ormai la maggior parte delle persone lavora in smart working), rigide regole di distanziamento sociale e persone ancora diffidenti devono fare i conti con un sempre più inquietante crollo dei coperti.

La proposta sarebbe quella di sostentare queste attività con un contributo a fondo perduto di 5000 euro proprio per cercare di tamponare un’emergenza che potrebbe rivelarsi deleteria.

Bonus ristoranti, come effettuare la richiesta per ottenere 5000 euro a fondo perduto

Bonus ristoranti
Fonte Pixabay

In attesa di novità ufficiali sulla questione già ci si chiede come sarà possibile accedere al bonus. Probabilmente saranno stilati dei pre-requisiti che saranno resi noti a tempo debito.

Nel frattempo ad impressionare sono i numeri. Secondo i dati raccolti da Coldiretti il calo nel primo semestre del 2020 è stato di 34 miliardi. Nel periodo precedente il 35% degli italiani era abituato a pasti fuori casa, sia per motivi di lavoro che per svago. Anche le colazioni al bar, una vera e propria tradizione del Bel Paese sono diminuite e quindi un intervento sembra abbastanza calzante.

Bisogna evitare che le attività possano chiudere o che si taglino i costi con la diminuzione del personale o peggio ancora con l’abbassamento della qualità dei prodotti. Di conseguenza vengono danneggiati anche i fornitori di carne, pesce e altri prodotti tipici.

Quindi, un sussidio di certo si può rivelare importante, ma conta riattivare tutti i settori affini in modo tale da poter permettere alla ristorazione e a tutta la filiera di poter rifiorire. L’Italia in questo momento ha bisogno di maggiori imput, perché per uscire da un regresso economico così ingente è necessario riformulare un sistema che renda nel lungo periodo.

LEGGI ANCHE >>> Bonus 600 euro: in arrivo nuovi sussidi nel decreto di agosto

LEGGI ANCHE >>> Bonus fino a 1000 euro per i frontalieri residenti in Italia?