Naike Rivelli contro Barbara D’Urso: “lasciami in pace!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:05

Naike Rivelli torna sui social con un video in cui si scaglia contro la conduttrice di Canale Cinque e le lancia anche un appello. Ecco le sue parole.

Naike Rivelli
foto Getty Images

Figlia della famosa attrice romana Ornella Muti, è tornata ancora una volta a gamba tesa sui social per lanciare un appello che ha come destinataria la conduttrice di Canale Cinque.

Si tratta proprio di Barbara D’Urso, la giovane modella che spopola su instagram ha sentito il bisogno tramite i social di mandarle un appello. Ecco di cosa si tratta.

Naike Rivelli, appello social a Barbara D’Urso: “Lasciami in pace”

Naike Rivelli, il troppo storpia: fan stanchi delle sue provocazioni
Naike Rivelli (fonte foto: GettyImages)

Naike Rivelli torna ancora una volta su instagram dove p sempre molto attiva, ma lo fa per un motivo e con una veste completamente diversa, questa volta con un video si scaglia contro Barbara D’Urso.

“Vorrei che Barbara D’Urso la smettesse di parlare di me, ha parlato di me e della mia famiglia quando io non ci stavo per potermi difendere, hai usato foto e video. Adesso basta, basta diffide. Non si può dire che io mi faccia pubblicità con il suo nome, ho i social che sono seguiti da persone di tutto il mondo che non sanno nemmeno chi lei sia visto che molti non sono italiani. Si può dire che se ci sta qualcuno che la popolarità degli altri non sono io” ammette la giovane e poi continua: “Lei è un personaggio pubblico e lo sono anche io, lei crea delle storie che poi se sono vere o meno si viene a scoprire dopo e lei mi fa una diffida, una denuncia penale, a me?”.

Ma non è ancora tutto, la giovane conclude: “Un tempo mi chiamava a fare l’opinionista e ora mi denuncia, non è un paese libera visto che se non dai la tua opinione nel suo salotto ti arrivano diffide da tutte le parti”. Staremo a vedere come si evolverà la situazione.

LEGGI ANCHE>>> Naike Rivelli, scappa un bacio proprio con lei

LEGGI ANCHE>>> Naike Rivelli senza veli diventa una bandiera