Il premier ‘cattivo’ scrive a Salvini e si congratula con lui

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:32

Felicitazioni per Salvini, dopo la decisione della Giunta del Senato per le immunità di non mandarlo a processo, arrivano anche dall’Ungheria.

Uno dei premier più odiati – forse perchè tra i più sovranisti – d’Europa scrive un messaggio a Salvini congratulandosi con lui dopo la decisione della giunta per le immunità del Senato che ha votato a sfavore di un processo nei suoi confronti per la vicenda Open Arms.

“La tua lotta è una bella lotta. Siamo con te, Matteo”. Con queste parole il premier ungherese Viktor Orban ha mostrato la sua vicinanza al leader della Lega Matteo Salvini, che ha subito risposto all’amico: “Grazie di cuore all’amico premier ungherese Viktor Orban”.

Potrebbe interessarti E se invece della Bellanova, fosse proprio Salvini a portare migranti?

Su Facebook Salvini mostra anche la foto del cellulare di Orban dal quale ha spedito il messaggio: un vecchio Nokia 3310 che ha scatenato l’ironia degli utenti social.

Io non capisco, Orban ti ha scritto un messaggio su un vecchio Nokia, poi ha preso l’iPhone e ti ha mandato una foto del messaggio scritto sul Nokia?”. C’è chi prova a ipotizzare che il modello del cellulare non sia stato scelto a caso: “E un buon telefono è immune da ogni applicazione più o meno lecita e funziona che una meraviglia”.

E ancora: “No GPS, no localizzazione…, no altro …”. “Anche prima – scrive un altro utente – chiunque poteva essere rintracciato col cellulare vecchio, però almeno non dicevi quando andavi in bagno”. “Però – gli rispondono – era più difficile e Google non sapeva nulla di te”.

Salvini: no a processo Open Arms, per ora

La Giunta delle immunità ha bocciato, con 13 voti contrari e 7 favorevoli, l’autorizzazione a procedere a carico di Matteo Salvini. Sono stati determinanti i no dell’ex M5s Mario Michele Giarrusso e quello della senatrice Alessandra Riccardi. Hanno contribuito al risultato anche i tre esponenti di Italia Viva, che si sono astenuti.

Ora il voto passa al Senato per la decisione definitiva.

“Dear friend, congratulations – si legge sul display – l’Ungheria è con te, Matteo”, firmato Viktor. “Your fight is a good fight. We are with you, Matteo! Matteo Salvini”, è la didascalia che accompagna l’immagine (“la tua battaglia è giusta”).

Potrebbe interessarti Roma: stop ai maleducati, Raggi: “multa a chi getta mascherine a terra”

Il premier ungherese ha presentato una mozione al parlamento ungherese per rinunciare ai pieni poteri, ottenuti il 30 marzo per affrontare la pandemia. Il voto della Camera è previsto entro questa settimana. Orban aveva ricevuto critiche durissime dall’Unione europea. Gli stessi pieni poteri li aveva invocati per sé anche Salvini.