Emanuela Orlandi chi era? Biografia, carriera e vita privata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:00

Emanuela Orlandi sarà la protagonista della nuova puntata di Scomparsi, il documentario in onda su Tv 8. Intanto conosciamola meglio.

Emanuela Orlandi
foto fonte facebook

Aveva quindici anni Emanuela quando è sparita il 22 giugno 1983, figlia di un commesso della Prefettura della casa Pontificia. Ancora oggi non si per davvero che fine abbia fatto la giovane ragazza. Stasera nella puntata di Scomparsi, il documentario di Tv 8 si cercherà di ricostruire la vicenda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHECaso Orlandi, ancora archiviazioni

Emanuela Orlandi news e oggi

La Orlandi nasce a Roma il 14 gennaio del 1968, figlia di un commesso della Prefettura della casa pontificia, abita in Vaticano insieme ai suoi due genitori e a quattro fratelli, è una studentessa e frequenta il liceo scientifico presso il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II. Ha un grande talento musicale, tant’è che frequenta da anni una scuola di musica in piazza Sant’Apollinare a Roma, in particolare seguendo i corsi di pianoforte, solfeggio, flauto traverso e canto corale. In tempi recenti, ovvero l’11 luglio 2019 è stata effettuata un’ulteriore ispezione in due tombe del cimitero Teutonico, quelle della principessa Sofia di Hohenlohe-Waldenburg-Bartenstein e della principessa Carlotta Federica di Meclemburgo-Schwerin, ma all’ interno non sono stati rinvenuti resti umani.

Emanuela Orlandi Vaticano

foto fonte facebook

“Il procedimento relativo alla presunta sepoltura in Vaticano, presso il Cimitero Teutonico, dei resti di Emanuela Orlandi è stato archiviato dal giudice unico dello Stato della Città del Vaticano che ha integralmente accolto la richiesta dell’Ufficio del promotore di giustizia. Il fascicolo era stato aperto nell’estate scorsa, dopo la denuncia dei familiari della giovane scomparsa nel 1983 a seguito della quale il promotore di giustizia, Gian Piero Milano, ed il suo aggiunto, Alessandro Diddi, avevano autorizzato l’accesso a due tombe ubicate all’interno del Cimitero Teutonico, poi risultate vuote” questo è il comunicato della sala stampa della Santa Sede reso noto nei mesi scorsi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHEOrlandi, nuovo mistero dopo ‘apertura delle tombe

Emanuela Orlandi ossa

Lo scorso anno, dopo una segnalazione ricevuta dalla famiglia della giovane scomparsa si era dato il via allo studio di alcune ossa ritrovate, ma che a quanto pare non hanno portato a nulla, visto che come si legge nella nota le ossa risalirebbero a più di cento anni fa. “Siamo perplessi gli accertamenti sulle ossa repertate, ben 26 sacchi, sono avvenuti l’estate scorsa e sono durati poco più di due giorni, non consecutivi. Si tratta di esami puramente visivi, che, a detta dei migliori consulenti in materia, non sono sufficienti a datare con precisione le ossa. Dunque, mi chiedo come si fa a dire che si tratta di ossa centenarie se queste non sono state esaminate?” queste alcune della parole di Laura Sgro, avvocato della famiglia Orlandi.

Emanuela Orlandi fratello

Pietro Orlandi (fonte foto: GettyImages)

Pietro Orlandi, fratello della quindicenne scomparsa molti anni fa non si è mai arreso a non sapere quale è stato il destino della sorella: ” E’ un’attesa perenne, la speranza non deve mai morire. Sono convinto che prima o poi questa vicenda finirà. Io non riesco ad accettare l’ingiustizia, soprattutto perchè sai che ci sono molte persone che sanno. Sono convinto che quando questa storia finirà saranno poche le persone pulite. Chi è a conoscenza? Il Vaticano. Emanuela era una cittadina vaticana, ma faccio anche il nome dell’Italia, visto che le istituzioni italiane hanno manipolato delle prove e lo dico perché ho visto i documenti. Tutto questo non è accettabile” queste le sue parole a Storie Italiane.

Film e documentario

Oltre ai tanti documentari che in questi anni sono stati realizzati sul caso Orlandi, nel 2016, il regista Roberto Faenza ha anche dato vita ad un film dal titolo La verità sta in cielo. A prestare il volto alla giovane Emanuela è stata l’attrice Adriana Serrapica, nel film è anche presente il fratello Pietro che interpreta se stesso. Il titolo del film prende ispirazione dalle parole di Papa Francesco che in un udienza con il fratello ammette: “Lei è in cielo”.

Il cielo sottosopra e Chi l’ha visto

Il cielo sottosopra è il titolo della puntata di Atlantide dedicata proprio al caso della Orlandi con Andrea Purgatori. Di approfondire il caso in tante occasione ci ha pensato anche la trasmissione di Rai Tre.