Whatsapp, la nuova upgrade manda su tutte le furie gli utenti

A differenza di quanto è avvenuto in passato, stavolta la possibile innovazione di Whatsapp non sarebbe affatto gradita ai fruitori. Ecco per quale motivo

Whatsapp
WhatsApp (Fonte foto: Getty Images)

Le novità di Whatsapp sono sempre di grande interesse e il pubblico non aspetta altro che vengano annunciate per poi poterle scaricare e provare. Negli ultimi mesi la upgrade che ha riscosso maggior successo è stata sicuramente quella relativa alla dark mode che a molti è piaciuta, mentre altri l’hanno aspramente criticata.

Stavolta però qualora l’indiscrezione dovesse trovare conferma, potrebbe esserci un parere unanime negativo da parte dei soggetti utilizzatori. Secondo l’opinione comune, l’ultima idea al vaglio andrebbe ad violare pesantemente la privacy. Vediamo nello specifico di cosa si tratta e qual è l’aspetto che sta mandano su tutte le furie i fruitori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> LA NUOVA TRUFFA SU WHATSAPP: ATTENZIONE A QUESTO REGALO

Whatsapp, possibile estensione della chat a Facebook: utenti furibondi

Whatsapp
Whatsapp (Fonte Pixabay)

Il legame ormai sempre più intenso tra Facebook e Whatsapp potrebbe portare ad uno scenario rivoluzionario, con una fusione tra i due colossi. Cosa comporterebbe una mossa del genere? Cosa lascerebbe in dote? Al momento non si sa, anche perché si tratta solo di un’ipotesi.

A breve però potrebbe esserci una sorta di mossa interlocutoria che riguarda le conversazioni di Whatsapp. L’innovazione consisterebbe nell’aprire la chat anche agli amici su Facebook, andando a sostituire Messenger.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> WHATSAPP WEB: ARRIVA IL TEMA SCURO ANCHE SUL COMPUTER, COME ATTIVARLO

Già da però sono in atto notevoli polemiche. Le persone in questo modo vedono intaccata la propria privacy, motivo per cui predicano il prosieguo dell’indipendenza tra le due piattaforme. Addirittura alcuni minacciano di lasciare la più nota applicazione di messaggistica istantanea qualora questo passaggio dovesse realmente avvenire.

D’altronde la app verde è da sempre vista come uno strumento “più intimo” che perette agli individui di parlare quasi esclusivamente con i contatti presenti in rubrica, senza esporsi alla “gogna mediatica” di social network più invasivi come è ad esempio Facebook. Non rimane che aspettare per capire come si evolverà la situazione, ma è certo che in qualche modo questa tematica farà discutere.