Decreto aprile bonus 800 euro: novità Cassa Integrazione, Affitti, Rem e Cig

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42

Decreto aprile bonus 800 euro, ecco tutte le novità sugli ammortizzatori sociali previsti per il mese di maggio. Famiglie e imprese rimangono i principali beneficiari 

Decreto Aprile bonus 800 euro
Fonte Pixabay

L’annuncio delle nuove disposizioni anti-coronavirus è stata anche l’occasione per fare il punto sui vari aiuti economici da erogare a cittadini ed aziende. In base alle ultimissime notizie il nuovo Decreto di aprile 2020 sarà una maxi-manovra che muoverà circa 150 miliardi di euro (che prevede anche un aumento del deficit di circa 20 miliardi) e sarà pronto entro la fine del mese, per poi essere operativo a partire da maggio.

Tra le misure previste figurano circa 12 miliardi per i pagamenti dei debiti delle P.A, 30 miliardi a copertura delle garanzie sulla liquidità per la capitalizzazione delle imprese e circa 50 miliardi per il sostegno delle attività. Naturalmente queste menzionate sono solo alcuni dei molteplici risvolti in tal senso. Famiglie, singoli cittadini e aziende saranno aiutati così come avvenuto negli scorsi mesi. A tal proposito, ecco conferme e nuove introduzioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> BONUS 600 EURO, LO RICEVE MA VUOLE RESTITUIRLO: “NON è GIUSTO”

Decreto aprile bonus 800 euro: ecco le novità

Bonus
Fonte Pixabay

Saranno prorogati la cassa integrazione sia ordinaria (Cig) che in deroga (Cigd) fino al 31 luglio, congedo parentale Inps e bonus baby sitter visto il prolungamento della chiusura delle scuole, bonus figli fino a 14 anni con assegno da 80 a 160 euro in base all’ISEE e bonus vacanze 2020 (ovvero voucher da 500 euro sotto forma di detrazione fiscale per chi sceglie l’Italia come meta di vacanze per l’estate 2020). Confermato anche il bonus per i possessori di partita Iva e lavoratori autonomi, che godranno di un aumento di 200 euro e riceveranno quindi 800 euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> BONUS 1000 EURO PARTITA IVA E PROFESSIONISTI: CAMPANIA APRE DOMANDE

Tra le novità invece figurano il Reddito di Emergenza (Rem) di 500 euro, destinato a chi non può lavorare e non ha beneficiato di altre forme di sussidi come ad esempio il Reddito di Cittadinanza (i due ammortizzatori sono incompatibili). Previsto un mini reddito anche per colf e badanti che può variare dai 200 ai 400 euro. 

Il Decreto aprile aprirà anche a dei bonus sugli affitti riservati alle attività commerciali, di impresa e professionali. La norma attualmente vigente nel Decreto Cura Italia riconosce un credito di imposta di bollo dell 60% alle locazioni di immobili di categorie catastale C1 (ad esempio botteghe e negozi). Al vaglio anche l’ipotesi di estensione agli immobili ad uso non abitativo, tra cui: alberghi, capannoni delle imprese, studi professionali e affitti d’azienda.