Bonus figli da 80 a 160€: cos’è e a chi spetta? Tutti i requisiti necessari

Il decreto legge del mese di aprile per fronteggiare l’emergenza coronavirus prevede il bonus straordinario figli. Ecco come funziona e chi può ottenerlo

Bonus straordinario figli
Bambini (Fonte Pixabay)

Il mese di aprile è appena iniziato e in questa prima fase sembra proseguire alla stregua di quello di marzo. Dunque, quarantena (almeno fino al 13 aprile) e per molti nessuna possibilità di tornare a lavoro o di cercarne un altro (in tanti purtroppo lo hanno perso).

Per questo il governo italiano ha dovuto prorogare e in alcuni casi integrare le misure di sostegno per i cittadini maggiormente in difficoltà. Confermati vari bonus partita Iva, cassa integrazione e baby sitter solo per citarne alcuni di quelli tra i più gettonati. A questi per forza di cosa devono essere aggiunti altri interventi. Il periodo di inattività inizia ad essere lungo e gli effetti potrebbero avere ripercussioni sempre più pesanti, in particolar modo per le famiglie con figli minori da sostentare. A tal proposito, nel decreto legge di aprile è stato inserito il bonus straordinario figli. Ecco di cosa si tratta e chi ne può fare richiesta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> BONUS 600 EURO INPS, PIN SEMPLIFICATO: COS’è E COME RICHIEDERLO 

Bonus straordinario figli, requisiti necessari e differenze in base all’ISEE

Ad annunciarlo è stata la ministra della famiglia Emma Bonetti, la quale ha spiegato che questo bonus non è altro che l’estensione del bonus bebè 2020. Il sussidio della durata di un anno era previsto inizialmente per tutte le mamme che nel corso di quest’anno avranno un figlio nato, adottato o in affido.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> BONUS BABY SITTER 2020: REQUISITI, DOMANDA LIBRETTO FAMIGLIA INPS

Con l’arrivo del coronavirus, avranno diritto all’assegno universale straordinario tutte le famiglie con figli minori di 14 anni. Questo è l’unico pre-requisito indispensabile. Per il resto è di fondamentale importanza l’ISEE, che serve solo per stabilire l’ammontare della somma spettante. Ecco nello specifico le varie ripartizioni:

  • Bonus da 160 euro per i redditi fino a 7000 euro;
  • Bonus da 120 euro per i redditi compresi tra 7001 e i 40000 euro;
  • Bonus da 80 euro per i redditi maggiori di 40000 euro.

Non esistono quindi vincoli legati al reddito. Anche chi sfora ampiamente le cifre riportate nell’elenco può essere un potenziale beneficiario. Il pagamento viene effettuato dall’Inps con accredito tramite bonifico domiciliato, conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con Iban del richiedente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo