Natale, albero artificiale o naturale? Tutti i dettagli sulla scelta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:20

Natale è ormai alle porte e ciò che in tanti si chiedono è se è meglio comprare un albero artificiale o naturale: tutte le info, vantaggi e svantaggi

Natale, albero artificiale o naturale? Tutti i dettagli sulla scelta
Albero, Fonte: Pxhere / Fonte: Pixabay

La magia del Natale sta arrivando in tutte le città italiane, insieme al freddo, all’aria gioiosa, alle luci e agli addobbi: tuttavia, spesso ci si chiede se sia meglio comprare un albero naturale o artificiale. Ecco di seguito tutte i dettagli sulla scelta, i vantaggi e gli svantaggi dell’uno e dell’altro.

Gli addobbi sono pronti, le idee su come addobbare la tavola senza spendere troppo non mancano, e la scelta anche quest’anno dei colori, dalle palline fino ai festoni, passando per fiocchi e ghirlande è stata fatta, ciò che manca è l’albero.

Grande o piccolo in base alla spazio a disposizione, classici o bianchi in virtù dello stile che si vuole dare alla casa. Ma sopratutto, quale modello?

La decisione in merito a quale albero acquistare può ricadere su quello vero o sulla versione in plastica. Il primo, è di solito scelto dagli amanti della natura, mentre il secondo è preferito da chi intende riutilizzarlo di anno in anni, considerando anche che, con il miglioramento dei prodotti utilizzati, la resa è più realistica rispetto al passato.

Gli aspetti da considerare sono diversi: fattore economico, rispetto per l’ambiente, effetto realistico, durata e tanti altri ancora.

LEGGI ANCHE –> L’ALBERO DI NATALE PIÙ COSTOSO DEL MONDO A MARBELLA, IN SPAGNA

Albero di Natale artificiale o naturale? Vantaggi, svantaggi e praticità relativa alla scelta da compiere

Natale, albero artificiale o naturale? Tutti i dettagli sulla scelta
Fonte: Pixabay

Decidere quale albero di Natale comprare è una scelta che va ben ponderata ed è opportuno informarsi per bene, poiché festeggiare l’aria natalizia, si sa, è una cosa seria!

Negli ultimi anni l’albero artificiale si è imposto con sempre maggior diffusione nelle case degli italiani, in virtù di alcune caratteristiche che porta con sé e che quello naturale non ha. Non mancano, tuttavia, come nell’altro caso, anche gli svantaggi.

Dopo aver scelto, l’importante passo successivo sarà consultare la guida, con VIDEO, su come addobbare l’albero in modo semplice e veloce

Albero di Natale artificiale – PRO:

La durata dell’albero è sicuramente un fattore positivo che va considerato, a maggior ragione se chi lo acquista ha un’attenzione verso le tematiche ambientali. Se di buona qualità, l’alberello può durare ed essere utilizzato e riutilizzato per svariati anni. In tale caso, a differenza di quello vero, per praticità la scelta pende dal lato dell’artificiale.

E proprio la praticità è il secondo punto positivo da considerare. Prendere l’albero dalla scatola, posizionarlo nell’area di casa scelta ad hoc, e poi smontarlo e riporlo nell’apposito contenitore a feste finite, rende tutta l’operazione più veloce e non richiede chissà quale sforzo. Non c’è trasporto di materiale pesante o ingombrante.

La qualità è il terzo fattore. Di recente, infatti, gli alberi artificiali, grazie ai buoni prodotti con cui vengono fatti, sono diventati particolarmente resistenti ma anche molto simili a quelli veri. Ovviamente chi lo ha acquista conoscerà sempre la verità, ma l’effetto reso è, in alcuni casi, quanto più vicino all’albero vero.

Tipologia. Punto quattro e davvero molto importante; un albero finto lo si può trovare di diverse dimensioni, e ciò lo rende un acquisto particolarmente indicato per chi magari ha problemi di spazio in casa. Se la stanza è alta ci sono gli alberi slim, se è stretta ci sono quelli piccoli. Per non parlare dei colori: dal classico verde per gli amanti della tradizione fino al bianco, per i più moderni.

Costo. Sulla voce del prezzo, tra artificiale e naturale non c’è necessariamente una gran differenza. Tuttavia, l’acquisto va considerato come investimento nel tempo, nel caso di quello artificiale, e invece annuo, per quello vero in assenza di riciclo.

Manutenzione. Assente nel caso dell’albero artificiale.


Albero artificiale – CONTRO:

Atmosfera. Per quanto gli alberi di qualità pregiata possano essere simili a quelli veri, come detto, un albero naturale è tutt’altra cosa rispetto all’atmosfera natalizia che viene donata alla casa. Uno degli effetti che vengono persi è l’odore. Il pino infatti rilascia naturalmente quel profumo che tutti associano al Natale. In questi casi è possibile provvedere all’acquisti di olii che diffondano un odore simile. Ma il risultato, chiaramente, non è lo stesso.

Smaltimento. Quando arriva il momento di gettar via l’albero di plastica, si pone il problema dello smaltimento. Non essendo biodegradabile, l’albero non si può semplicemente gettar via, ma andranno contattati coloro che si occupano del relativo servizio, onde evitare un cattivo impatto sull’ambiente.

Qualità. Esistono anche alberi di qualità scarsa; il consiglio è di acquistare un prodotto che sia invece certificato e atossico. Un albero di scarsa o bassa qualità può anche rappresentare un rischio per la salute per gli abitanti della casa.

LEGGI ANCHE –> Come impacchettare i regali di Natale: la guida definitiva

Albero di plastica VS naturale: i pro e i contro di quest’ultimo

Natale, albero artificiale o naturale? Tutti i dettagli sulla scelta
Fonte: Pixnio

Una sintesi di vantaggi e svantaggi relativi agli alberi naturali può essere indicata allo stesso modo per quanto fatto con quelli di tipo artificiale. Tale scelta infatti è ancora preferita da molti italiani, sebbene sempre in maggior numero nelle case si trovano, oggi, gli alberi fatti in plastica.

Albero naturale – PRO:

Atmosfera. Proprio come spiegato più su, il profumo dell’albero dona alla casa un effetto diverso, decisamente più immersivo e coinvolgente, e che meglio riflette il periodo magico del Natale.Le soluzione per ovviare al problema non mancano, tuttavia l’effetto naturale resta la caratteristica che meglio connota e fa propendere la scelta, per gli indecisi, per l’albero vero.

Ambiente. Nel caso venga acquisto un albero completamente vero, questo se resiste al tepore della casa, può essere ripiantato, o viceversa smaltito in modo semplice, poiché biodegradabile. A tal riguardo ci sono procedure da rispettare, quindi si consiglia di contattare gli esperti di settore.

Salute. L’albero vero ha un effetto positivo sulla casa, poiché è in grado di assorbire le tossine; senza considerare l’odore, che oltre ad essere piacevole incide anche sullo stress, provocando un effetto rilassante.


Albero naturale – CONTRO:

Clima. Considerando che sono naturali, gli alberi risentono delle differenze climatiche; essendo abituati al freddo, gli alberi di questo tipo potrebbero facilmente risentire del caldo della casa. A tal riguardo, vanno posizionati in prossimità delle fonti di luce e lontani da fonti di calore e zone ventilate.

Decorazioni e pulizia. È importante non appesantire troppo i rami con le decorazioni, poiché potrebbero spezzarsi; inoltre, l’albero ha necessità di respirare. Una giusta attenzione va attribuita anche alla pulizia, considerando che l’albero vero perderà gli aghi che andranno raccolti in giro per la stanza

Durata e costi. L’albero naturale avrà sempre una durata inferiore rispetto a quello in plastica, e ciò potrebbe essere importante rispetto alla scelta, perché comporterà cambiarne diversi in vari anni e quindi spendere di più.

Inoltre, attenzione al pericolo incendio: un corto circuito di una lucina o una distrazione potrebbe causare un incendio in casa.