Reggio Calabria, ‘Ndrangheta, catturato pericoloso latitante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:27

Catturato dai carabinieri di Reggio Calabria e Cosenza Francesco Strangio, latitante da un anno. Deve scontare 14 anni di reclusione per narcotraffico internazionale in quanto gestore e referente per l’importazione di cocaina dai cartelli sudamericani

I Carabinieri di Reggio Calabria e Cosenza hanno catturato Francesco Strangio, pericoloso latitante. L’uomo, in fuga da un anno, è stato stanato a Rose, piccolo comune del Cosentino, in un appartamento all’ultimo piano di un condominio del centro abitato. Pluripregiudicato, ritenuto contiguo alla cosca Strangio-Janchi di San Luca, Strangio deve scontare 14 anni per narcotraffico internazionale  per aver negoziato ed organizzato l’importazione di ingenti quantità di cocaina dal Sudamerica. Nell’operazione sono stati impiegati anche i carabinieri dello Squadrone Cacciatori di Vibo Valentia. Altro colpo assestato alla criminalità calabrese dopo il blitz sul litorale jonico che ha portato a 21 arresti per estorsioni e l’operazione che ha smantellato una cellula attiva in Veneto.

LEGGI ANCHE -> ‘NDRANGHETA IN VENETO, OPERAZIONE ROS: 20 PERQUISIZIONI, 7 ARRESTI

LEGGI ANCHE -> MAFIA, BLITZ SUL LITORALE JONICO: 21 ARRESTI PER ESTORSIONI

LEGGI ANCHE -> MAFIA, SGOMINATA LA NUOVA CUPOLA: 7 ARRESTI