Influenza stagionale, quanto durano i sintomi? I rimedi per prevenirla e curarla

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

L’arrivo del freddo porta con sé inevitabilmente l’influenza stagionale, ma quanto durano i sintomi? Tutti i rimedi per prevenirla e curarla: ecco che cosa devi sapere.

I virus dell’influenza viaggiano nell’aria e sono facilmente trasmissibili. È possibile essere infettati direttamente, nel caso in cui qualcuno è vicino a voi. Ma anche attraverso degli oggetti che prendiamo abitualmente come pc o smartphone. E quindi trasferire i virus agli occhi, al naso o alla bocca. Diversi sono i sintomi influenzali. Andiamo a conoscerli e vedere quanto durano.

influenza stagionale
fonte foto: AdobeStock

È probabile che le persone che hanno l’influenza stagionale siano contagiose dal giorno prima a cinque giorni dopo la comparsa dei sintomi. I bambini e le persone che hanno un sistema immunitario indebolito possono essere contagiosi per un tempo più lungo. Tali virus sono in continua evoluzione, con nuovi ceppi che compaiono regolarmente. Si tratta di virus che non devono essere presi sottogamba.

Secondo un rapporto InfluNet, pare che ci sia un aumento dei casi influenzali. Un dato che fa riferimento dallo scorso 17 ottobre. Una vera e propria impennata di casi che sono da attribuire a virus influenzali di tipo A e B. Ma così anche per quanto riguarda gli altri tipo di virus, come Covid-19, che ha generato nuove varianti e nuovi sintomi. Ma andiamo a conoscere quali sono i sintomi dell’influenza di stagione, come prevenirla e curarla.

Influenza stagionale: sintomi e durata

All’inizio, l’influenza può sembrare un comune raffreddore comune con naso che cola, starnuti e mal di gola. Ma i raffreddori di solito si manifestano lentamente, mentre l’influenza tende a manifestarsi all’improvviso. E mentre un raffreddore può essere una seccatura, di solito ti senti molto peggio con l’influenza.

Alcuni segni e sintomi comuni dell’influenza includono la febbre alta improvvisa. La tosse secca, anche se a volto può mostrarsi anche grassa. Ma anche i dolori muscolari. Questi appena indicati sono i più comuni, ma questi possono includere anche altri sintomi come ad esempio i brividi di freddo. Così come mal di gola, inappetenza e affaticamento. Nei bambini è possibile riscontrare anche altri sintomi come vomito e diarrea.

I fattori che possono aumentare il rischio di contrarre l’influenza o complicazioni correlate sono diverse. Dipende dall’età, dalle condizioni di vita o lavoro, dal sistema immunitario indebolito, le malattie croniche, la gravidanze. Anche se potresti sentirti malissimo mentre ce l’hai, l’influenza di solito ha una durata che va dai 7 ai 10 giorni senza effetti a lungo termine.

Come prevenirla e curarla

L’influenza stagionale può essere prevenuta con il vaccino antinfluenzale. Ma questo non è efficace al 100%, quindi è anche importante adottare degli accorgimenti per ridurre la diffusione dell’infezione. Ad esempio è importante lavare le mani frequentemente con acqua e sapone per almeno 20 secondi. È possibile disinfettare le mani in caso in cui non si ha la possibilità di lavare le mani.

Un altro passaggio è quello di evitare di toccare il viso come naso, bocca e occhi. Copriti la bocca quando tossisci e starnutisci con un fazzoletto o nel gomito, e poi lavati le mani. Pulisci tutte le superfici che tocchi di frequente per prevenire la diffusione dell’infezione. Un’altra mossa è quella di evitare la folla in quanto l’influenza si diffonde facilmente dove le persone si radunano. Ci sono alcuni alimenti che aiutano a prevenire, come ad esempio mangiando questo frutto.

Le informazioni che sono presenti nell’articolo hanno solo uno scopo divulgativo e non vogliono andare a sostituire un parere medico. Pertanto, l’articolo non deve essere inteso come fonte di diagnosi e trattamenti. In caso di sintomi è bene rivolgersi al proprio medico curante.