Lo stipendio non ti basta per pagare le bollette? Scopri come riuscirci senza bonus

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Pagare le bollette è diventata una missione per molte persone che faticano ad arrivare a fine mese. Se il tuo stipendio non copre tutte le spese ci sono dei trucchi per riuscirci senza bonus: ecco quali sono.

Viviamo in tempi difficili, dove sempre più persone sono alle prese con costi incredibili di ogni genere e portata. Alcune famiglie sono riuscite ad ottenere degli incentivi statali, mentre altri non sono rientrati in questa cerchia. Per questo motivo è bene evidenziare i vantaggi di una buona abitudine al risparmio e come fare per coprire le spese con il tuo stipendio.

pagare bollette
fonte foto: AdobeStock

L’inflazione continua a stressare i consumatori di vari paesi europei, anche gli italiani che si trovano sempre più minacciati dalla recessione. In tanti sono in attesa di una serie di nuove misure governative e finanziarie che dovrebbero combattere l’aumento dei prezzi, che ha ridotto il potere d’acquisto degli acquirenti. L’esecutivo guidato da Draghi ha messo in ballo diversi bonus che sono arrivati nelle mani di tantissimi cittadini.

Tuttavia, ci sono molti altri che non hanno avuto accesso o che magari è già stato consumato, visto che molti degli incentivi erogati erano una tantum. Tuttavia, per chi non riesce a pagare le bollette con il proprio stipendio mensile, ci sono una serie di trucchi da applicare in varie circostanze. In questo modo potrai risparmiare e coprire le spese più importanti per la quotidianità.

Pagare le bollette, i trucchi per risparmiare

Quando si parla di risparmiare non significa sempre prendere una parte dello stipendio ed evitare di toccarla. A volte è possibile applicare dei sistemi che ci aiutano a pagare meno per i nostri servizi di base. In poche parole, si tratta di cambiare lo stile di vita e rivedere le esigenze della quotidianità. Si tratta di piccoli accorgimenti che bisogna fare per portare i consumi ad essere più razionali e sostenibili.

Risparmiare sulla spesa

Quando sei alle prese con il risparmio, il primo pensiero è quello di trovare delle soluzioni per poter risparmiare sulla spesa. Ce ne sono molteplici, come quella di dover scegliere prodotti che magari sono in offerta. Alcuni supermercati danno la possibilità ai consumatori di partecipare a dei concorsi per vincere dei buoni spesa. È possibile anche sfruttare i coupon. Sono tutti trucchetti che permettono di risparmiare un bel po’ di soldi che a fine mese potrebbe diventare una somma da mettere sa parte per pagare le bollette.

Attenzione agli elettrodomestici

Un altro accorgimento che devi fare quotidianamente è quello di prestare attenzione a tutti quegli strumenti che funzionano con l’elettricità. In casa ci sono tanti elettrodomestici fantasma che consumano anche da spenti. Questo vuol dire che la bolletta della luce lievita anche a causa di questi dispositivi. Il consiglio è quello di non lasciare mai in stand by tv o altri dispositivi. Cerca sempre di staccare la spina o spegnere la ciabatta dove sono attaccati gli elettrodomestici.

Occhio alle fasce orarie

Ogni consumatore deve stare molto attento alle fasce orarie per risparmiare in bolletta. Quelle da far riferimento sono: F1F2 e F3. La prima è quella più esosa perché riguarda gli orari di punta, la seconda invece sono le ore intermedie, poi l’ultima è quella più economica che riguarda gli orari notturni ed i festivi. Ovviamente, il tutto dipende dal contratto stipulato con il fornitore del consumatore. Visto che le tariffe dipendono se siano monorarie o biorarie.

Risparmiare sul carburante

Soprattutto per chi è pendolare è sempre bene sapere come risparmiare su benzina e gasolio, visto che anche qui ci sono stati dei rincari. Ci sono dei trucchetti da mettere in pratica, come ad esempio effettuare la manutenzione delle gomme. Non tutti ci pensano, ma gli pneumatici possono far risparmiare un bel po’ di soldi verificando la giusta pressione o scambiando quelli anteriori con quelli posteriori. Un altro accorgimento è quello di scegliere delle pompe bianche, ovvero quei distributori no logo, ovvero indipendenti.

Questi sono solo alcuni accorgimenti che puoi mettere in pratica per riuscire a pagare le bollette con il tuo stipendio. Ma esistono molti altri modi per risparmiare su luce e gas che devi sapere, così da evitare di arrivare con l’acqua alla gola a fine mese.