Hai figli a carico? Puoi avere 1000 euro in più: ecco la novità per le famiglie

Hai figli minori a carico? Lo Stato viene in tuo soccorso. A tutte le famiglie che hanno figli ci sono due aiuti importanti, tra cui uno di 1000 euro: ecco chi può averlo e in che modo.

È un periodo complesso per molte famiglie che si trovano ad affrontare problemi economici dovuti all’inflazione sempre più imperante nel nostro paese. Per questo motivo il governo ha predisposto una serie di aiuti, tra bonus e agevolazioni, a chi ha dei figli a carico. Andiamo a vedere nel dettaglio la novità che interessa a molti.

aiuti famiglia figli
fonte foto: AdobeStock

Gli aiuti economici sono indispensabili per tutte quelle famiglie che hanno figli e devono affrontare le spese della quotidianità. Era già complicato prima, ma da quando è scoppiato il conflitto in Ucraina le cose sono deteriorate in modo repentino. Il caro bollette e benzina, così come gli aumenti al supermercato, hanno portato seri disagi agli italiani. Per fortuna l’esecutivo si è mosso per dare un aiuto concreto.

In molti hanno applaudito con gioia l’arrivo dell’assegno unico universale, altri invece ci sono rimasti male per l’eliminazione di alcuni bonus per lasciare il posto all’erogazione dell’assegno, come quello da 500 euro al mese che è in scadenza. Ma in pochi sanno che alcuni aiuti sono cumulabili, tanto che si potrebbe arrivare ad ottenere 445 euro al mese o 1000 euro una tantum.

Decreto aiuti per famiglie con figli: due bonus cumulabili con l’assegno unico 

In pochissimi sanno che l’assegno unico universale è cumulabile con il bonus nido, quest’ultimo copre sia il nido privato che pubblico. Questo due insieme possono arrivare ad erogare ad una famiglia 445 euro al mese fino a quando il figlio o i figli compiono 3 anni di età. Ma non finisce qui, visto che c’è un’altra novità che interessa gli italiani. 

Esiste un altro aiuti che possono richiedere le famiglie che hanno a carico figli minori, ovvero il bonus 1000 euro una tantum. Questo lo possono richiedere tutti e due i genitori che hanno i figli dai 5 ai 18 anni ed è un aiuto incentrato per l’istruzione. Si tratta di una somma di detrazione Irpef al 19% ed è garantita da bonus musica.

Questo bonus ha lo scopo di coprire tutte le spese che sono ritenute necessarie per l’educazione musicale di un bambino e un ragazzo/a. Non solo il conservatorio appartiene alla cerchia delle detrazioni Irpef, ma anche per quanto riguarda le scuole di musica, i cori e quant’altro.

È intuibile, anche se è bene sottolineare che per detrarre queste spese è fondamentale presentare ricevute e fatture. Nonostante entrambi i genitori possono chiedere la detrazione del 19%, il tetto massimo globale familiare deve entrare nei mille euro. Anche questo aiuto è compatibile tranquillamente con l’assegno unico universale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo