Acqua minerale, è allarme | Pensioni, aumento di 50 euro | Canone Rai esenzione

Tra i temi più dibattuti del momento c’è l’acqua minerale, ci sono le pensioni e il Canone Rai. Tante le novità del caso, ecco i dettagli.

In queste ultime settimane, sono stati tanti i temi che hanno catalizzato l’attenzione. Il primo riguarda l’acqua minerale con una speciale classifica che riguarda i migliori e i peggiori prodotti. Cosa che può portare il consumatore ad una scelta ancora più consapevole. Ci sposteremo poi sulle pensioni con un aumento di 50 euro che sarà disponibile tra qualche mese. Chiuderemo la nostra rassegna su come ottenere l’esenzione del Canone Rai.

Acqua minerale, pensioni, Canone Rai

I temi fondamentali che affronteremo riguardano, dunque, acqua minerale, pensioni e Canone Rai. Soprattutto gli ultimi due sono molto sentiti dato che la discussione verte spesso su di loro. Andiamo, quindi, a vedere tutti i dettagli degli argomenti che hanno generato forte interesse.

Allarme acqua minerale: la classifica di Altroconsumo

Gli esperti di Altroconsumo hanno dato vita ad una speciale classifica. La loro analisi è stata condotta tenendo presente l’eventuale presenza di metalli, sali minerali e contaminati. Oltre il contenuto, si è preso in considerazione anche l’etichetta di ogni singolo prodotto. Ricordiamo che l’analisi ha visto protagonista ben 75 marche fra le più vendute.

Dall’analisi condotta, i risultati sono stati molto simili allo scorso anno. A svettare su tutti, infatti, è stata l’acqua Smeraldina Naturale che ha raggiunto un punteggio di 73. Quindi considerata di altissimi qualità. Praticamente tutte le acque non sono andate sotto la media. L’unica che lo ha fatto, raggiungendo 49 punto, è stata l’acqua Fiuggi. Ma la classifica delle acque minerali è lunga. Tanti sono i nomi che hanno sorpreso.

Pensioni, aumento in vista per molti: 50 sul cedolino pensionistico

Il tema delle pensioni è sempre dibattuto. Per molti pensionati, però, potrebbe esserci una bella notizia in vista del 2023. Sono tanti gli argomenti su cui discutere come il problema degli assegni bassi che, al momento, resta insoluto. In questo caso, però, ci concentreremo sull’aumento dovuto ai tassi di inflazione. Questo ha segnalato nel 2021 un 1,9%. Ci sarà, dunque, una rivalutazione nel 2023 di moltissimi assegni. Sul cedolino, infatti, ci saranno 50 euro in più dovuti allo 0,2% di aumento. Inoltre, non sarà l’unico aumento per le pensioni dato che si aspettano anche 600 euro subito.

Come ottenere l’esenzione del Canone Rai?

Non è affatto una sorpresa che il Canone Rai sia considerato da moltissimi italiani come una noia. In queste ultime settimane, però, qualcosa sembra stia cambiando dato che sta per ritornare ad essere un bollettino singolo. Una nuova scadenza da ricordare e che non ha fatto felice i tanti contribuenti.

Nonostante questo cambio di modalità, nulla è cambiato in riferimento all’esenzione. Questa è prevista per categorie ben precise di cittadini. Dall’altra parte, gli stessi devono dimostrare di essere idonei alla ricezione dell’esenzione. L’addio al Canone Rai può esserci per tantissime persone. Occhio, però, ai requisiti. Ci sarebbe anche la disdetta ma questa è possibile solo per militari, agenti diplomatici, anziani oltre i 75 anni di età con reddito sotto gli 8.000 euro. Per poterla ricevere basterà compilare il Quadro A. Modello che permetterà di essere esentati dal Canone e va presentato telematicamente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news