Quali sono le città più costose al mondo? Anche Milano e Roma sono in lista

In vista delle vacanze, molte persone si chiedono quali siano le città più costose al mondo. La risposta sicuramente vi stupirà, soprattutto perché anche Milano e Roma sono nella lista.

Il mondo è stato veramente capovolto negli ultimi due anni, dove le popolazioni hanno vissuto prima una pandemia che li ha costretti a stare rintanati a casa per mesi interi e poi devono affrontare il timore si un conflitto mondiale dopo l’attacco russo in Ucraina. E quindi non sorprende che la classifica annuale delle città più care del mondo abbia prodotto risultati molto diversi rispetto al 2021.

città più costose: Hong Kong
fonte foto: AdobeStock

Soprattutto in questo preciso periodo storico, ogni volta che ci troviamo davanti alla bolletta del gas e della luce, così come ai prezzi alle stelle di carburante e beni di genere alimentare, abbiamo un sussulto, un momento di panico. Pensate a chi si trova a vivere in una delle dieci città più costose al mondo, dove dalla colazione, fino al consumare un delivery a casa può avere un enorme peso all’interno delle finanze familiari.

A stilare questa classifica annuale è stata la società Mercer, dove ha inserito 227 città che hanno il costo della vita molto alto rispetto al resto del mondo. L’azienda, inoltre, ha stilato la lista sulla base di diversi fattori. Parliamo dai costi immobiliari, passando per i trasporti e al cibo, senza tralasciare il tempo libero ed il benessere. A guidare la classifica è Hong Kong, ma tra le 227 metropoli ci sono anche Milano e Roma.

Città più costose al mondo: le prime dieci città più care

Nella classifica delle città più costose del mondo vengono esaminate quelle località assetate di denaro e soprattutto quelle che dominano l’economia globale. Ogni città si è classificata in base a una serie di fattori chiave, come abbiamo già anticipato. Tra cui il prezzo medio dei beni di prima necessità domestici come latte e olio da cucina, affitto, servizi pubblici, trasporto pubblico e la forza della valuta locale.

Al primo posto troviamo troviamo Hong Kong che si trova sul territorio autonomo nel sudest della Cina. È nota per attrarre alcuni degli uomini d’affari di maggior successo e ricchi del mondo. Un polo finanziario internazionale di grande importanza in cui vanta una sviluppata economia di libero mercato.

Sul podio troviamo due città svizzere, ovvero Zurigo e Ginevra. Il paese europeo è noto da tempo per la reputazione di uno stile di vita esoso e di lusso. Dove ci sono i migliori ristoranti, una scena sociale e culturale di alto livello e le abitazioni all’avanguardia. Non stupisce che sotto al gradino del podio, precisamente al quarto e quinto posto, troviamo anche Basilea e Berna, altre due città svizzere.

Al sesto posto troviamo Tel Aviv che è la città più costosa in cui vivere in Medio Oriente. È un hub per tutto ciò che riguarda il lusso e la regalità, che ha in parte a che fare con l’alto costo della vita della città. Ma che può essere in gran parte attribuito anche all’apprezzamento della valuta israeliana, lo shekel.

Segue subito dopo New York, a sorpresa l’unica città nordamericana a piazzarsi nella top 10. La “grande mela” è la terra delle opportunità, che senza dubbio attira orde di persone dagli Stati Uniti e dal resto del mondo. In quanto tale, non sorprende che sia una città così costosa in cui vivere.

A chiudere la lista troviamo tre città asiatiche, continente che guida senza dubbio la classifica. All’ottavo posto c’è Singapore che che offre un’infrastruttura di livello mondiale, una rete di trasporti completamente integrata in tutta l’isola, un ambiente commerciale dinamico e una ricca cultura ampiamente influenzata dalle quattro principali comunità.

Al nono posto c’è invece Tokyo, dove il Giappone è noto per avere un costo della vita molto elevato. Per questo non sorprende che nella capitale i costi sono più alti. A chiudere la top ten è invece Pechino, la città cinese che possiede l’aeroporto più costoso al mondo, dove i prezzi degli affitti sono schizzati alle stelle.

Città più care al mondo: la posizione dell’Italia

Per quanto riguarda l’Italia, la classifica Mercer delle prime 227 città più costose al mondo mette Milano entro la top 50, ovvero al 48° posto. Mentre Roma è poco sotto, ovvero alla 57a posizione. Entrambe le città italiane sono le più care anche nella penisola. Una classifica che, tra l’altro, è guidata proprio dal capoluogo lobardo.

In Europa, invece, troviamo Copenaghen che è appena al di sotto della top ten, visto che si è posizionato all’11° posto. Londra, invece, si è presa la 15a posizione. Poi c’è Vienna alla 21a ed Amsterdam al 25° posto. Seguono Monaco al 33°, Parigi al 35° e Bruxelles al 39° posto. Scivola un po’ giù, ma sempre nella top 50, Berlino che si posiziona alla 46a posizione.