Dimagrire più facilmente? Possibile grazie ad una spezia comunissima

Dimagrire in fretta e facilmente, un sogno che accomuna molti, soprattutto alle porte dell’estate: una spezia può aiutare.

La bella stagione, o meglio quella dei costumi da bagno, è alle porte e questo è l’ultimo periodo utile per sbrigarsi a dimagrire e tornare in forma. Tra diete salutari e movimento fisico, qualche alleato naturale ci può aiutare a perseguire lo scopo di tornare in forma.

dimagrire in fretta
Foto Adobe Stock

La primavera porta il caldo e anche la paura della “prova costume”; c’è inizia a mettersi a dieta e chi si iscrive in palestra ma l’importante è sempre non esagerare e affidarsi a professionisti competenti. Sia per quanto riguarda un regime alimentare da seguire che per un allenamento specifico per la tonificazione o il dimagrimento del corpo è sempre consigliabile evitare il “fai da te”.

Tuttavia c’è una particolare spezia che inserita nella nostra dieta quotidiana, secondo gli scienziati, sarebbe in grado di aiutare il metabolismo dei grassi e anche degli zuccheri. Si tratta dello zenzero, la radice dal sapore “piccante” e molto forte che viene coltivata nei paesi tropicali. Ecco perché ci potrebbe aiutare a dimagrire e come è meglio assumerlo.

Dimagrire in fretta e facilmente: lo zenzero è un valido alleato

Usato per lo più come spezia, lo zenzero è ormai è entrato a pieno regime nella cucina europea e spesso lo si trova in qualche ricetta. La radice è spesso usata anche come rimedio fitoterapico riconosciuto contro la nausea, il mal d’auto o mal di mare oppure contro la formazione di gonfiore addominale e gas intestinali.

Tuttavia di recente alcuni studi hanno dimostrato che lo zenzero può essere un valido aiuto anche per chi vuole dimagrire. I principi attivi contenuti nella radice ovvero i gingeroli e i suoi derivati, zingerone e shogaoli, avrebbero degli affetti anche ipoglicemizzanti e sarebbero in grado anche di abbassare i livelli lipidici del sangue.

Secondo uno studio condotto su 88 diabietici, introducendo circa 3 grammi di zenzero al giorno avrebbe portato alla riduzione del 10% di livelli di glicemia a digiuno nei pazienti. I principi attivi dello zenzero sembrerebbero, quindi, aumentare la funzionalità degli enzimi glicolitici.

Altri studi condotto sullo zenzero avrebbero dimostrato anche un’azione sui livelli lipidici del sangue oltre che un aumento di sazietà dopo la sua assunzione. Come si può introdurre nella propria dieta? Di solito si consiglia di assumerlo secco, come spezia, e di non esagerare con le dosi. Per contrastare il gonfiore addominale è ottimo come decotto o tisana calda.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno il solo scopo divulgativo e si riferiscono a studi scientifici riportati su riviste mediche. Non sostituiscono in alcun modo il consulto di un medico o di uno specialista e non hanno come scopo quello di formulare diagnosi o consigliare trattamenti)