Terremoto, scossa fortissima: paura tra la popolazione, ci sono stati danni?

Una nuova scossa di terremoto genera il panico tra la popolazione. Questa volta il sisma ha toccato la zona dorsale medio atlantica centrale. 

Un’altra scossa di terremoto ha creato grande panico tra la popolazione che ha dovuto fare i conti con un evento sismico incontrollabile. Andiamo a vedere nello specifico che cosa è successo e qual è stata la zona che ha subito il sisma.

Terremoto

Una nuova scossa ha creato panico tra la popolazione. Per il momento non sono stati dichiarati danni in merito all’evento. Purtroppo la nostra storia, anche quella più recente, ci racconta degli episodi devastanti. Questi tutti legati al sisma, dove le popolazioni sono state pesantemente colpite.

Nella giornata di ieri abbiamo visto come l’Albania e le zone vicine al Paese, compresa l’Italia, abbiano sentito una scossa. La notizia di oggi ci rivela che il terremoto ha colpito la zona del Central Mid-Atlantic Ridge, la regione della dorsale medio-atlantica. L’evento è stato localizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che si occupa di questo.

La Sala Sismica INGV-Roma ha rivelato un terremoto di magnitudo 6.1. La scossa è avvenuta alle 19:59, ora locale. Mentre in Italia il sisma si è verificato alle ore 12:59. La notizia è stata diramata a livello internazionale dal US Geological Survey.

Terremoto, il Centro Italia torna a tremare nella notte: scossa avvertita dalla popolazione

Terremoto nell’Oceano Atlantico: nessun danno rilevato

Un terremoto di magnitudo 6,1 ha scosso la zona dorsale medio-atlantica centrale. Quando in Italia era intorno alle ore 13 e in Indonesia alle ore 20, è stata rivelata una scossa all’interno dello Oceano Atlantico.

La scossa ha una profondità di 1 km circa. Le coordinate geografiche hanno una latitudine di -0.330469 e una longitudine di -19.8773. L’epicentro è stato proprio il Central Mid-Atlantic Ridge, una gigantesca catena montuosa che divide quasi l’intero Oceano Atlantico dall’Oceano Artico e all’Oceano Australe da nord a sud.

La dorsale medio-atlantica è in effetti una catena montuosa immensamente lunga che si estende per circa 16.000 km in un percorso curvo dall’Oceano Artico fino alla punta meridionale dell’Africa.

A causa dell’espansione del fondale marino e del movimento del fondo oceanico e dei continenti verso l’esterno dalla dorsale. Il bacino atlantico si sta allargando a una velocità stimata da 1 a 10 cm all’anno.

Terremoto, la terra trema ancora: cos’è successo? Danni e dati aggiornati

Oltre all’espansione del fondale marino, la dorsale medio-atlantica è anche sede di attività vulcanica e terremoti lungo alcune porzioni della sua lunghezza. Proprio questo è il fenomeno che probabilmente ha causato il sisma. Che nella giornata di oggi ha allertato i paesi nella zona. Per il momento non sono stati rilevati danni a cose o persone.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo