Ryan Wagner Vite Al Limite: il finale inaspettato e drammatico

Nel corso delle sue edizioni, Vite al limite, ha rappresentato tante storie. Non tutte, però, finite bene. Ecco cosa accadde a Ryan Wagner.

Nel corso di questi ultimi anni tanti programmi hanno fatto breccia nell’interesse comune. Programmi che hanno avuto la capacità non solo di raccontare delle storie ma anche di dare una lezione di vista ai telespettatori. In questo contesto, Vite al limite ha rappresentato qualcosa di unico. Un formato che non solo sottolinea un problema tanto diffuso come l’obesità ma che indaga sui motivi che hanno portato a quella condizione.

Vite al limite, Ryan
Fonte Google Images

Non è assolutamente un caso che la trasmissione abbia avuto nove stagioni. Il successo è stato crescente ed ha portato il Dottor. Nowzaradan e il suo staff ad essere conosciutissimi nel mondo. In America, si pensi, il medico è definito Dr. Now segno dell’affetto che molti provano nei suoi confronti. Nella versione italiana, dopo la scomparsa di Giorgio Lopez, di Vite al limite c’è un nuovo doppiatore.

Ma la capacità del programma non è stata mostrare solo un percorso difficile e turbolento dei protagonisti. I soggetti che si sono presentati si sono messi a nudo e hanno raccontato le loro storie. Come ha fatto lo stesso Ryan Wagner, un ragazzo che è arrivato a pesare ben 326 chili. Andiamo a vedere come è andata e il finale inaspettato che si è creato.

Angela Vite al limite: una storia dal finale drammatico

Ryan Vite al limite: un percorso davvero difficile

Chi segue il programma sa che le storie non sempre finiscono bene. Ci sono alcuni problemi, oltre quelli che riguardano l’alimentazione, che frenano il processo e lo portano al fallimento. Non dobbiamo stupirci quando accade perché la situazione dei protagonisti è davvero critica e basta un nulla per far saltare il banco. Ed è quanto successo a Ryan Wagner.

Lui un ragazzo che ha da poco superata la trentina e vive in Montana. Il suo percorso e la sua storia nel programma sono stati difficili. Il ragazzo non è riuscito a seguire le indicazioni date. Le direttive erano una dieta apposita e la conseguente attività fisica così da accelerare i tempi. Il ragazzo, però, non ha seguito quanto chiesto. Rispettava la dieta 6 giorni alla settimana ma il settimo recuperava praticamente tutto. Infatti, a tal proposito, i telespettatori si sono chiesti come facesse a recuperare tutte le calorie perse in 6 giorni.

Vite al limite lutto terribile, senza si lui cambia tutto

Con questo comportamento, Ryan, non ha perso molto peso. Quando era chiamato dal Dottore o inventava scuse o non rispondeva al telefono. Il tutto è durate sette mesi, quando lo staff ha capito che non c’erano miglioramenti hanno deciso di interrompere tutto. Infatti, l’ultima parte del suo caso non è mai stata mandata in onda negli Stati Uniti. La decisione, con ogni probabilità, è dovuta al fatto che il percorso è risultato inconcludente. Diverso il discorso per l’Italia dove la trasmissione è andata in onda. Oggi non sappiamo come stia Ryan ma la sua situazione era davvero critica e potrebbe non essere migliorato il suo stato.