Pupo, guai seri per il cantante: è finito nella blacklist dell’Ucraina, cosa ha fatto?

Il cantante toscano, Pupo, è finito nei guai. È diventato, a seguito di un evento, una persona indesiderata per una nazione. Il caso fa discutere.

Ci sono degli avvenimenti nella vita di un artista che possono turbare profondamente. Quando arrivano lasciano tutti senza parole e il dispiacere è davvero enorme. Probabilmente è questo che sta accadendo ad una delle leggende della musica italiana, Pupo.

Pupo
Fonte GettyImages

Lui è sicuramente un totem dello spettacolo italiano. Le sue canzoni hanno varcato i confini italiani e si sono espande in tutto il mondo. Una delle canzoni più celebri dell’artista è gelato al cioccolato. Proprio su gelato al cioccolato, Pupo, ha svelato un retroscena incredibile. Limitare la straordinaria carriera di Pupo a questa canzone è davvero riduttivo. La sua storia nella musica è a dir poco enorme e non è un caso che ancora oggi la sua stella continua a splendere.

Recentemente, però, il cantante toscano è stato colpito da una notizia molto particolare. Un divieto ad entrare in Ucraina per un evento in cui lui ha partecipato. Andiamo a vedere insieme nei dettagli cosa sta accadendo a Pupo. E, soprattutto, perché è considerato al pari di un criminale.

GF Vip, nuova denuncia: questa volta nel mirino Pupo

Pupo nella lista nera dell’Ucraina: ecco i motivi

La questione Pupo e Ucraina è davvero seria. Il cantante è bandito dalla nazione perché ha partecipato ad un evento in Crimea. Precisamente, il cantante ha partecipato al Festival russo della canzone di guerra a Jalta. Come possiamo capire, tutto si eleva sul piano politico. La Crimea, infatti, è occupata dai russi a seguito di una loro invasione. Così, dal 2015, l’Ucraina ha formalizzato una lista nera di persone che sono considerate come una minaccia. In questa lista nera ci sono personaggi di tutto il mondo e, ora, c’è anche il cantante Pupo. Tra i nomi che possiamo citare che fanno parte della lista sono: Toto Cutugno, Steven Seagal e tanti altri ancora.

La notizia è stata comunicata a Pupo dal Ministero degli Esteri Italiano. Una comunicazione che lo ha toccato profondamente. Questo perché, la blacklist è dedicata alle persone che sono considerate al pari dei criminali. Anche se si dovesse presentare alla frontiera sarebbe immediatamente arrestato. Insomma, una situazione davvero complessa e delicata.

Pupo si confessa: “Ne ero dipendente e non potevo farne a meno”

Il cantante si è detto molto amareggiato ma andrà avanti come ha sempre fatto. Lo farà tramite la sua musica che continuerà a diffondere per il mondo. Continuerà a cantare in tutti i paesi in cui lo ospiteranno con grande piacere. Inoltre, ha già comunicato che tornerà di nuovo in Crimea. Così da dimostrare di non aver paura e con assoluta convinzione in quello che sta facendo.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base