Alberto Matano, non lo faceva da tre anni: inaspettata confessione

Alberto Matano ha condiviso con i propri follower un momento per lui importante che non faceva da tre anni. Ecco di cosa si tratta.

Matano è uno dei giornalisti e conduttori televisivi più seguiti sui social. Sono in tantissimi a seguirlo non solo durante La Vita in Diretta, che da due stagioni conduce da sola, ma anche sui suoi canali, segno di grande empatia e professionalità.

Alberto Matano
Getty Images

Sono diverse stagioni televisive che Alberto Matano è uno dei volti di punta in casa di “mamma Rai”. È infatti uno dei conduttori e giornalisti più apprezzati del piccolo schermo, capace di farsi seguire quotidianamente durante il talk show La Vita in Diretta. Trasmissione che conduce dal lunedì al venerdì.

Non tutti sanno che la sua carriera giornalistica inizia come cronista parlamentare a Montecitorio. Ma la notorietà arriva grazie alla trasmissione Innocenti, dove racconta gli eventi e le ingiustizie. Un programma che lo ha formato anche come scrittore, visto che ha pubblicato il libro “Innocenti. Vite segnate dall’ingiustizia”.

Come in molti si saranno accorti, Matano questo pomeriggio non è andato in onda con il talk show del pomeriggio. Il motivo di questa pausa è legato alla votazione del Presidente della Repubblica. Un evento che gli ha dato la possibilità di fare una cosa che non faceva da tre anni.

Alberto Matano è fidanzato? La dedica sui social fa pensare

Alberto Matano giornalista del Tg1: lo speciale per il conduttore

Sappiamo molto bene come Matano sia molto attivo su Instagram. Proprio pochi giorni fa ha fatto una richiesta si suoi follower di aiutarlo a segnalare i profili fake che si sono sul social con il suo nome e volto. Anche qualche ora fa ha comunicato si suoi seguaci un evento per lui fondamentale.

“Guardate dove mi trovo oggi? Alla Saxa Rubra, torno al telegiornale dopo tre anni e ho un filo d’emozione, ve lo devo dire”, ha confessato tramite le sue storie Instagram. Un momento importante quindi per Matano visto che ha lasciato il Tg dello ore 20.00 nel 2019, dopo che lo ha condotto dal 2013.

Ma la sua avventura nel telegiornale di Rai Uno è iniziata nel 2007, quando Gianni Riotta lo chiama alla conduzione del notiziario. Ha condotto diverse edizioni speciali del Tg1, tra cui la nascita di governi, conferenze stampa dei Presidenti del Consiglio, il giuramento del Presidente della Repubblica Mattarella, gli attentati a Charlie Hebdo e Nizza, la cerimonia di Expo 2015, ecc.

Alberto Matano asfalta Simona Brachetti: i dati non mentono

Oggi, 24 gennaio, è tornato negli studi per raccontare l’elezione del successore di Mattarella che dovrebbe esserci nei prossimi giorni. Infatti seguirà le elezioni del Capo di Stato durante l’edizione speciale del notiziario.