Clementino, lo ricordate agli esordi? I suoi primi passi

Clementino, oggi, è uno rapper più stimati. La sua carriera, però, ha un inizio davvero particolare. Lo ricordare ai suoi esordi?

Clementino
Clementino (Instagram)

In questi ultimi anni, il rap italiano si è un po’ slegato dalla dicitura di “nicchia” ed è diventato sempre più popolare. Lo ha fatto attraverso vari interpreti che, oggi, sono diventati famosissimi. Uno di questi è senza ombra di dubbio Clementino. Il rapper campano, nel corso del tempo, è diventato sempre più famoso ed apprezzato.

Cosa non affatto scontata dato il genere di riferimento. Recentemente, anche il collega Gigi D’Alessio ha collaborato con lui creando un’alchimia perfetta tra il cantautorato e il rapper campano. Una cosa che ha riscosso tanti consensi e che viene riproposta spessa, sia in radio che in televisione. Oggi fa parte della giuria del programma “The Voice Senior” condotto da Antonella Clerici e che va in onda su Rai 1.

Possiamo immaginare come, dei lavori recenti, si conosca praticamente tutto. Ma non molti sanno i primi passi del rapper. I suoi esordi non sono conosciuti ai più ma sono sicuramente da conoscere, specialmente per chi è amante di questo genere. E, voi, ricordate Clementino agli esordi?

Sandro Giacobbe, lo ricordate agli esordi? Sorprendente cambiamento (FOTO)

Gli esordi del rapper Clementino

Clementino è un classe 1982, la sua carriera è ricca di successi e molto lunga. Il suo primissimo esordio avviene all’età di 14 anni. In quel periodo, a Napoli, entra nella Trema Crew e poco dopo nei TCK. Queste esperienze lo aiutano a migliorare le sue tecniche di freestyle. Non a caso, nel 2004, riesce a guadagnare il gradino più alto del podio nella manifestazione “Tecniche Perfette“. Medesimi risultati arrivano al “Da Bomb” nel 2005 e nel 2006 al “Valvarap” e al “2theBeat” battendo Ensi.

Questi sono i primi passi che muove Clementino come rapper. Successivamente iniziano le prime collaborazioni con artisti del calibro di Malva & DJ Rex e Mastafive. Qui ottiene il contratto con la Lynx Records, cosa che gli permette di fare il suo primo album da solista. Il 29 aprile 2006 esce il suo primo album in studio che porta il titolo di “Napolimanicomio“. Tale album è composto da pezzi sia in italiano sia in napoletano. Sia l’album che i feat all’interno gli consentono di aumentare la fama a livello nazionale.

Clementino, quella coincidenza non casuale: la sua dedica speciale

Quel periodo è decisivo per la sua ascesa. La pubblicazione del primo album consente a Clementino di andare in concerto. Le date saranno oltre 200 e le sue esibizioni riempiono l’Italia. Il resto, come sappiamo, è storia. Oggi, Clementino, è uno degli artisti più stimati e richiesti. Alla fine, il suo talento e la sua dedizione hanno pagato.