Morgan Freeman, un’infanzia drammatica: il retroscena che non ti aspetti

Morgan Freeman è uno dei attori più importanti. Una carriera fatta di successi. Ma la sua infanzia non è stata affatto facile.

Morgan Freeman
Morgan Freeman (GettyImages)

La settima arte ha regalato, e sta regalando, tantissimi protagonisti. Interpreti che resteranno certamente nella storia di questo settore. Morgan Freeman è sicuramente uno di questi. Lui è un attore amatissimo dagli appassionati di cinema. Le sue interpretazioni sono diventate cult. Come non citare la parte di Dio nel film “Una settimana da Dio” con Jim Carrey. Oppure in “Seven” di David Fincher insieme a Brad Pitt e Kevin Spacey.

Insomma, questi sono solo degli esempi di una carriera davvero immensa e costellata di successi. La sua storia, come possiamo immaginare, parte da molto lontano. Molti, magari, vedendo il “risultato finito” possono pensare che tutto sia stato facile. Ma non è affatto così. Almeno, per Morgan Freeman non è stato così. Per arrivare ad essere uno degli attori più stimati e rispettati di Hollywood è dovuto passare per situazioni non facili.

Soprattutto la sua infanzia non è stata facile. Per questo motivo, il suo lavoro e la sua professionalità hanno davvero lasciato un segno importante di lui. Andiamo a vedere insieme la mentalità di Morgan Freeman. Le sue parole sicuramente toccheranno tutti.

Will Smith, retroscena drammatico da bambino: ha pensato al peggio

Morgan Freeman e l’infanzia difficile: ecco il suo pensiero

Oggi, Morgan Freeman, non è solo attore ma è anche un produttore cinematografico. Importante anche il suo rapporto con il teatro. Anche lì ha svolto alcuni esibizioni che sono state, naturalmente, apprezzate dal grande pubblico. Come detto, però, per arrivare nell’élite del cinema ha dovuto lavorare sodo. Questo perché, la sua infanzia è stata poverissima e, per la madre, anche un solo dollaro sembrava tantissimo.

Proprio per questo motivo, tramite lo spettacolo, ha aiutato la sua famiglia. Una volta ha dichiarato di detestare il lusso ma, dall’altra parte, i soldi danno sicurezza. La sicurezza di condurre una vita serena e di dare ai propri figli la certezza di ottime scuole e dei letti comodi. Ed è proprio questa mentalità che, con ogni probabilità, lo ha reso quello che oggi tutti conosciamo.

Silvio Orlando e il dramma dell’infanzia: ecco cosa è successo

Si pensi che, l’attore di Memphis, lavora nello spettacolo dall’età di otto anni. Il suo debutto avvenne a teatro e dal quel momento ha voluto dedicarsi solo a questo settore. Non è un caso che, ancora oggi, tanti registi e autori giovani lo richiedono per un proprio progetto. Segno che, al di là dell’età, il talento, la professionalità e la bravura non vanno mai in pensione.