Franco Battiato, cosa ha causato la morte del grande cantante?

Franco Battiato storico cantautore e compositore italiano è scomparso il 18 Maggio del 2021 dopo una lunga malattia, ma entriamo nello specifico e scopriamo cosa aveva.

Franco Battiato
Getty Images

Resta ancora oggi uno dei musicisti di maggiore rilievo della musica italiana, grazie alla sua musica ha conquistato tantissime generazioni di persone che non possono smettere di canticchiare una delle sue canzoni che lo renderanno per sempre immortale.

La sua morte è stata davvero un enorme dolore non solo per tutti i fan ma anche per i colleghi e tutto il mondo della musica che ancora oggi non smette di fare un tributo alla sua storia che resterà per sempre nel cuore di tutti.

Ma prima di andare oltre facciamo un passo indietro e cerchiamo di scoprire quale sono state le cause della sua morte, tutto pare essere collegato alla sua malattia: di cosa si trattava.

Franco Battiato chi era: età, malattia, famiglia e carriera

Franco Battiato causa morte: mai rese note

Franco Battiato come detto prima è morto il 18 Maggio del 2021 nella sua villa a Mino in provincia di Catania dove viveva, a rendere nota la notizia è infatti stata la sua famiglia che ha deciso di fare i funerali in forma privata senza però dimenticarsi di dimenticare tutte le persone che hanno preso parte al loro dolore e che per giorni hanno inondato i social di saluti al grande cantante.

Le cause della morte non sono mai state rese note in modo ufficiale anche se pare che il Maestro fosse malato da tempo, ma la cosa è stata fino all’ultimo tenuta in grande riservatezza, caratteristica che lo ha sempre contraddistinto fino alla fine. Il suo ritiro dalle scene era avvenuto nel 2019 a seguito della rottura del femore per poi mostrarsi in modo molto sporadico su social.

Franco Battiato, le cinque curiosità che non sapevi sul Maestro

Per diverso tempo si è anche vociferato che potesse essere affetto dal morbo di Alzheimer ma la cosa non è stata mai confermata o smentita, una cosa però è certa, la sua musica vivrà per sempre e con lei anche l’arte del Maestro resterà immortale.