Rita Pavone e Teddy Reno, un matrimonio che fece discutere: il motivo

Rita Pavone e Teddy Reno, sapevate che il loro matrimonio in quel periodo fece davvero scandalo? Anche la diretta interessata più volte lo ha ricordato: scopriamo il motivo.

Rita Pavone e Teddy Reno
Getty Images

Ha da poco concluso la sua esperienza nella nuova edizione di All together now, lo show dedicato alla musica condotto da Michelle Hunziker in cui è stata una delle giudici per la seconda stagione di fila.

Eppure quello che forse non tutti sanno, nonostante i due non lo abbiano mai nascosto riguarda il loro matrimonio celebrato moltissimi anni fa che proprio per questa ragione fece un grande scandalo, nonostante il tempo alla fine abbia dato ragione ad entrambi.

Ancora oggi formano una bellissima famiglia insieme ai loro due figli che hanno seguito le orme dei genitori anche se in modo diverso da loro: Alex, giornalista e animatore e Giorgio, cantante di un gruppo rock, ma andiamo facciamo un passo indietro e scopriamo il motivo di questo scandalo.

Rita Pavone quel periodo difficile e poi la svolta

Rita Pavone e Teddy Reno: “Il nostro un amore da scandalo”

Rita Pavone e Teddy Reno sono ancora oggi una delle coppie più longeve del mondo dello spettacolo eppure quando i due convolarono a nozze furono in tanti ad aver pensato che tutto potesse finire in una bolla di sapone e invece stanno ancora facendo un vero record.

I due si sposarono in gran segreto il 15 marzo in un convento a Lugano con una differenza di età di venti anni cosa che gli amici e i parenti non videro di buon occhio fin dal principio e come se non bastasse il cantante era già sposato civilmente con Vania Protti sua prima moglie da cui aveva anche un figlio, i due infatti riuscirono a separarsi solo con l’entrata in vigore della legge del 1971.

“Per questo amore avevo tutti contro” ha ricordato la Pavone in una sua recente intervista rivelando anche di come dopo il matrimonio tutti iniziarono a storcere il naso verso di lei che aveva l’aria di una dolce teenager che ha detta loro cozzava con la volontà di unirsi in matrimonio con un uomo cosi più grande.

Rita Pavone e la drammatica perdita: “non mi è importato più di niente”

“Per me è stata dura innamorarmi nel 1964 e aspettare fino al 1968 quando ci siamo sposati, è stata una lunghissima prova, anche di resilienza. Avevo promesso a mia madre, mio padre era invece contro questo matrimonio, che sarei arrivata all’altare così com’ero e questa promessa l’ho mantenuta” ha anche svelato nella sua intervista per Verissimo e alla conta dei fatti entrambi avevano assolutamente ragione,