Rita Pavone, quel periodo molto difficile: poi l’incredibile svolta

Rita Pavone, amata e seguita cantante, continua a sorprendere e qualche tempo fa ha racontato quel periodo difficile: poi l’incredibile svolta

Rita Pavone, quel periodo molto difficile: poi l'incredibile svolta
Rita Pavone, Fonte foto: GettyImages

Amatissima dal pubblico, molto seguita sui social ed altrettanto in televisione ogni qual volta se ne presenta l’occasione, Rita Pavone continua a sorprendere e qualche tempo fa ha raccontato quel momento difficile: poi l’incredibile svolta.

Come in tantissimi sicuramente già sapranno, la cantante ha cominciato la sua incredibile carriera diversi anni fa e nel 1963 acquisisce il grande successo.

I brani più ascoltati sono ‘La partita di pallone‘ ed anche ‘Sul cucuzzolo‘; come la stessa cantante racconta, arrivare al successo non è di certo stato semplice e la gavetta è stata davvero molto lunga.

Oggi, però, è molto amata dal grande pubblico e le sue esperienze sono diventate sempre maggiori fino anche a prendere parte a ‘All Together Now‘, nei panni di giudice, insieme a Francesco Renga, Anna Tatangelo, J-Ax e per la conduzione dell’iconica Michelle Hunziker.

Insomma, davvero una splendida carriera che continuerà ancora per diversi anni data la tanta forza della Pavone.

LEGGI ANCHE >>> Rita Pavone: l’aneddoto con un grande del cinema, cosa successe?

Rita Pavone, la malattia che l’ha colpita anni fa: la voglia di ricominciare

Rita Pavone, amata e seguita cantante, continua a lasciare senza parole i suoi tanti seguaci e qualche tempo fa, durante una lunga intervista a ‘Vanity Fair‘, ha raccontato la sua malattia e il ritorno alla scene.

Come sicuramente in tantissimi ricorderanno, la Pavone nel 2005 si è ritirata dalle scene e vi è ritornata dopo ben nove anni.

La cantante ha spiegato a ‘Vanity Fair‘ di essere rimasta fuori dalle scene per nove anni a causa di un intervento: “Subii un’operazione molto difficile al tronco dell’aorta, mi aprirono come un pollo e rimasi intubata per una settimana“.

Dopo alcuni mesi l’artista era cambiata ed inoltre le proponevano di fare cose che non le piacevano, poi però arriva la svolta.

Poi racconta: “Poi c’è stata l’opportunità di Proietti con il tour della Favola Infinita e la proposta di Renato Zero che, di fronte ai miei dubbi, mi disse che cantare è come andare in bicicletta“.

LEGGI ANCHE >>> Anna Tatangelo provocata da Rita Pavone: scoppia la rissa

Si è dunque resa conto che la sua voce era ancora la stessa e si è chiesta: “perché avrei dovuto smettere?“.