Decreto Natale 2021, cosa si può fare? Tra prudenze e limitazioni

Il governo presieduto da Mario Draghi ha approvato il Decreto Natale 2021 con le misure anti-Covid previste dall’esecutivo italiano. Ecco quello che devi sapere. 

Decreto Natale 2021, Mario Drgahi (Getty Images)
Decreto Natale 2021, Mario Drgahi (Getty Images)

Ieri, giovedì 23 dicembre, il Consiglio dei Ministri si è riunito a Palazzo Chigi per discutere del Decreto Natale 2021. L’obiettivo del governo Draghi con le nuove misure è quello di contenere il più possibile i contagi di Covid durante tutte le festività natalizie, il periodo in cui gli assembramenti sono all’ordine del giorno.

I due vertici del governo, effettuati uno la mattina ed uno nel pomeriggio, sono stati convocati dietro la grande diffusione della variante Omicron. I contagi, secondo quanto comunicato dall’esecutivo, sono al 28,2% in Italia.

Tra le misure prese dal governo c’è anche la riduzione del Green Pass. Come sappiamo all’inizio il certificato verde aveva una durata di 12 mesi, poi era passato a 9 mesi con l’avanzata del Super Green Pass o Green Pass Rafforzato e la proroga dello Stato di Emergenza. Ma adesso le cose sono cambiate nuovamente. Ecco che cosa puoi fare durante le feste.

Super Green Pass, quali sono le regole al bar: come evitare denunce e multe salate

Decreto Natale 2021, cosa si può fare durante le feste

La prima cosa da sapere è che il decreto prevede l’obbligo di mascherine all’aperto in tutte le zone. Inoltre c’è l’obbligo della mascherina FFP2 in palazzetti, stadi, teatri, cinema, locali con musica, mezzi di trasporto. Per evitare il boom dei contagi nelle scuole, prima della riapertura il ministero ha previsto uno screening degli studenti.

Chi ha intenzione di andare dal 30 dicembre in luoghi di cultura come musei o luoghi ricreativi come palestre, piscine centri benessere e termali, sale gioco e casinò è necessario avere il Super Green Pass. La durata di questo è stata abbassata da 9 a 6 mesi.

Per tutte le festività, quindi fino al 31 gennaio, il governo ha previsto l’obbligo del Green Pass Rafforzato per coloro che vogliono andare in ristoranti e pizzerie. Per chi vuole andare a trovare i propri cari negli Hospice o RSA deve avere il Super Green Pass con tre dosi di vaccino, altrimenti deve mostrare un tampone negativo.

Per quanto riguarda le feste all’aperto come concerti queste sono assolutamente vietate. Mentre le discoteche e locali da ballo rimarranno chiusi fino al 31 gennaio. Per coloro che vogliono rientrare in Italia saranno sottoposti a controlli agli aeroporti e alle frontiere.

Covid, tamponi e test fai da te: dove acquistarli online

Per quanto riguarda le cene e i pranzi natalizi e di capodanno, il governo non ha predisposto nessuna limitazione. Tuttavia l’esecutivo ha raccomandato la massima prudenza, vista la variante Omicron che corre velocemente.