Igor Tudor: per il tecnico del Verona uno degli stipendi più bassi della Serie A

Igor Tudor è attualmente il tecnico della squadra di calcio del Verona. Quanto guadagna con il suo lavoro il noto allenatore? Ecco tutte le informazioni. 

Igor Tudor
Igor Tudor (Getty Images)

Una carriera spesa tutta all’insegna della sua grande passione per il calcio, quella dell’ex giocatore e attuale allenatore Igor Tudor.

Nel corso del tempo ha avuto modo di giocare in diverse squadre italiane, dove si è particolarmente fatto apprezzare per le sue qualità nel ruolo di centrocampista o difensore.

Ecco tutte le notizie su vita privata, successi e guadagni del noto campione.

Vincenzo Italiano, lo stipendio dell’allenatore della Fiorentina è troppo basso?

Igor Tudor, la vita privata dell’allenatore

  • Nome e cognome: Igor Tudor
  • Data di nascita: 16 aprile 1978
  • Altezza: 1,93 m

Non sono molte le informazioni che siamo riusciti a trovare per quanto riguarda la sfera privata dell’ex calciatore e attuale tecnico della squadra del Verona. Sappiamo però che è nato a Spalato il 16 aprile 1978 e come è successo nella vita di tante persone, anche lui da bambino aveva sviluppato un grande amore per il calcio. In un’intervista per TuttoJuve, aveva ad esempio raccontato che molto presto era stato notato per la sua bravura, incominciato tutto il percorso calcistico partendo dalla Primavera fino a giungere alla prima squadra debuttando all’età di 17 anni. Scopriamo che non ha trascurato mai nemmeno gli studi, frequentando tutte le scuole e raggiungendo anche il diploma. Per quanto riguarda la famiglia, sappiamo che ha una sorella di nome Ivona e che per quanto riguarda i genitori la madre fa la parrucchiera e il padre invece commerciante.

Situazione sentimentale del tecnico del Verona

Ancora meno sono le informazioni che siamo riusciti ad ottenere per quanto riguarda la sfera sentimentale di Tudor. Ciò dimostra che sicuramente l’uomo tiene a mantenere la sua privacy lontano dagli occhi indiscreti del mondo del gossip. Tra le notizie che abbiamo scovato sull’allenatore, sappiamo che attualmente è sposato con Stefanija dal 2005, e insieme alla propria compagna ha anche creato una famiglia. La coppia ha infatti messo al mondo due figli.

Federico Balzaretti chi è? Vita privata, malattia e patrimonio

Igor Tudor, carriera e successi

Come accaduto per tanti grandi del mondo del calcio, anche la carriera di Tudor è divisa in due fasi, quella da giocatore e quella da allenatore. Per quanto riguarda la prima, la sua carriera è iniziata nel Hajduk Spalato, dove è anche cresciuto. La maggior parte della sua esperienza in campo da giocatore l’ha trascorsa perlopiù nel nostro paese. È stato infatti qui che ha giocato in squadre come la Juventus e il Siena, ma ha voluto chiudere la sua carriera ritornando nel team dove aveva cominciato, cioè l’Hajduk Spalato. Decide di porre fine al suo ruolo di giocatore anche in seguito a vari problemi fisici e infortuni subiti nel corso del tempo.

La svolta come allenatore

Per quanto riguarda invece la carriera di allenatore, inizia nel 2009 diventando assistente del tecnico della Hajduk Spalato, ma solo nel 2013 viene nominato proprio tecnico della prima squadra. Nel nostro paese invece arriva nel 2018 diventando allenatore dell’Udinese sostituendo Massimo Oddo, che era stato esonerato. Ritorna nuovamente nel 2019 a Hajduk Spalato, ma nel 2020 viene chiamato alla Juventus dove fa il ritorno dopo ben 13 anni di assenza. È qui che ottiene il ruolo di vice dell’allenatore Andrea Pirlo. Nel settembre del 2021 invece debutta sulla panchina del Verona facendo tremare le grandi squadre come la Roma, Milan, Lazio e Juve.

Lo stipendio dell’allenatore del Verona

Per quanto riguarda invece i guadagni del giocatore, anche in questo caso purtroppo le informazioni scarseggiano. Quello che è certo è che non rientra tra la schiera degli allenatori più pagati nel nostro paese. Il suo stipendio a quanto pare si aggirerebbe tra 500 mila euro e 1 milione. Cifre quindi sicuramente molto basse rispetto a nomi come Massimiliano Allegri, José Mourinho o anche Simone Inzaghi, che invece vantano stipendi molto più alti.