Digitale terrestre, addio ai canali Sky: nuova soluzione in arrivo?

Importanti novità per i clienti Sky sul digitale terrestre. Da aprile cambiare l’intera tecnologia. Ecco i dettagli sull’evoluzione di Sky.

Digitale terrestre e Sky (AdobeStock)
Digitale terrestre e Sky (AdobeStock)

Il digitale terrestre sta subendo pesanti cambiamenti. Tutte le frequenze interessate portano a non trasmettere i canali su Tv obsolete. Per questo motivo, molti utenti stanno procedendo all’acquisto di un nuovo decoder o una nuova TV. Anche in questo caso il Governo ha voluto dare un piccolo incentivo con il bonus tv.

Tanti cambiamenti, dunque, che riguardano anche chi è abbonato a Sky e vedi i canali sul digitale terrestre. Dal primo aprile 2022, i canali satellitari spariranno. Ci sarà una nuova tecnologia che potremmo definire alla Dazn. Il cambiamento, come riportato da tecnologia.libero, è dovuto al refarming delle frequenze. Tale situazione è già avvenuta in Sardegna tra metà novembre e inizio dicembre. Da gennaio, ci saranno altre 8 Regioni del Nord Italia che subiranno lo stesso processo. In pratica, tutte le frequenze radio della banda 700 MHz saranno spente. Sottratte agli operatori televisivi e girate ai gestori telefonici. Così da permettere di essere utilizzate per la rete 5G.

In alcune Regioni italiane, queste frequenze permettevano la trasmissione dei canali Sky sul digitale terrestre. La piattaforma satellitare ha trovato così un’alternativa. Passaggio necessario per evitare di annullare tutti gli abbonamenti. Quindi, per continuare a vedere Sky sul digitale terrestre ci vorrà un nuovo decoder.

Digitale terrestre: è possibile vedere la TV senza decoder? Le alternative

Digitale terrestre: l’alternativa targata Sky

La soluzione che Sky ha riservato ai clienti è simile alla HbbTV. Una Tv ibrida che si appoggia un po’ all’etere e un po’ ad Internet. Stiamo parlando del decoder Sky Q. Il dispositivo verrà inviato gratuitamente agli abbonati. Non sarà richiesto nessun tecnico specializzato per il primo utilizzo ma basterà semplicemente una connessione Internet. Chi ha una connessione di basso livello, potrà recedere il contratto entro il 31 marzo 2022. Anche qui in modo gratuito. Invece per chi vorrà adottare questa soluzione, riceverà uno sconto di 5 euro per i primi 18 mesi.

Con questo dispositivo si potranno continuare a vedere i canali Sky TV, Sky Calcio e Sky Sport HD live. Ci sarà anche la possibilità di un catalogo on demand. Contemporaneamente si potranno guardare anche Sky Sport Uno e Sky Sport Calcio sul digitale. Gli ultimi due canali potranno continuare ad essere guardati anche in caso di problemi alla connessione internet.

Digitale terrestre, nuova numerazione: ecco finalmente l’elenco completo

Tale soluzione permetterà non solo di vedere i canali Sky ma anche tutti gli altri. Potrà anche essere usato per le piattaforme streaming. Quindi, ci sarà la possibilità di vedere Netflix, Disney+, Prime Video, YouTube e altro ancora. Ricordiamo che oltre uno sconto di 5 euro al mese per 18 mesi, non ci saranno costi aggiuntivi per il passaggio a Sky Q.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base