Poste Italiane ti sta cercando | Sorpresa Reddito Cittadinanza | Assegno INPS per queste malattie

Le notizie di economia più importanti della settimana riguardano Poste Italiane, Reddito di cittadinanza e INPS e l’assegno che scatta con queste malattie.

Poste Italiane, Reddito di cittadinanza, INPS
Poste Italiane, Reddito di cittadinanza, INPS

Le notizie di economia sono davvero importanti. Da bonus, agevolazioni fino ad offerte di lavoro è un campo in cui tenersi informati è un obbligo. Questa settimana toccheremo punti che riguardano Poste Italiane, Reddito di cittadinanza e INPS. La prima ha offerte di lavoro a cui candidarsi, sul Rdc novità sulle date. Mentre l’assegno INPS si può avere praticamente sempre con specifiche malattie.

Poste Italiane, nuove posizioni aperte: ma hanno tempo limitato

La ricerca di un lavoro è sempre costante e continua. Molte persone, si aggiornano sulle posizioni aperte delle varie aziende. Lavorare in un’azienda importante permette un miglioramento sia economico che professionale. Una di queste è certamente Poste Italiane. Già nel mese di novembre ha parte alcune posizioni.

Ora l’azienda è alla ricerca di portalettere e operatori di front end. Entrambe le offerte hanno un tempo limitato e delle condizioni ben specifiche. La prima finisce oggi mentre la seconda arriva fino alla fine del mese. Per il portalettere bisogna avere il diploma e la patente. L’esame di guida è uno degli step fondamentali.

Poste Italiane, nuove posizioni aperte: si ricercano portalettere e sportellisti

Se la posizione per i portalettere riguarda tutta Italia, diverso è il discorso per gli sportellisti. Questa riguarda la zona di Bolzano e, insieme al diploma, è richiesto il patentino di bilinguismo. La mansione riguarderà anche ambiti amministrativi.

Reddito di cittadinanza: accredito di dicembre anticipato?

Con l’avvicinarsi del Natale, molti percettori si chiedono quando sarà possibile vedere l’accredito del Reddito di Cittadinanza. Chi è abituato a riceverlo, sa che arriva ogni 27 del mese. Ma a dicembre potrebbero cambiare le date.

Reddito di cittadinanza, cambiano le date a dicembre: una sorpresa?

Chi deve avere il primo accredito deve attendere massimo fino al 15. Mentre per gli altri, nel mese di dicembre, dovrà attendere il 22 o 23 del mese. Questa è una mossa da parte dell’INPS fatta anche lo scorso anno. L’anticipo non è affatto casuale. Tale cosa permette a chi riceve il reddito di passare il periodo natalizio in completa tranquillità.

INPS: per queste malattie, l’assegno scatta subito

Qualsiasi patologia può causare gravi difficoltà alle persone. Molte hanno delle percentuali che permettono di avere accesso all’assegno di invalidità. Per riceverlo, tutto passa dalla documentazione e dalla Commissione Medica che giudica. Le percentuali sono presente in delle tabelle ministeriali.

Le patologie che permettono di avere accesso all’assegno riguardano il sistema nervoso. Quella più conosciuta e che, purtroppo, fa numeri altissimi è la malattia di Alzheimer. Si pensi che, secondo il World Alzheimer Report 2020, i casi sono destinati a triplicarsi nei prossimi anni.

INPS, l’assegno scatta subito per queste malattie: a qualsiasi età

Le altre patologie sono demenza grave o insufficienza mentale grave. A queste si aggiungono la sindrome delirante cronica grave o schizofrenica con delirio. Autismo e disorganizzazione profonda della vita chiudono le patologie di riferimento. Queste malattie non colpiscono ad un’età specifica, possono colpire soggetti di qualsiasi età.