Natale, quanto prelevare dal conto corrente? Attenzione, potrebbero scattare i controlli

Tra spesa e regali, il Natale rappresenta un periodo di forti consumi. Questo porta a dover prelevare dal proprio conto. Ma a cosa stare attenti?

Natale e prelievi (AdobeStock)
Natale e prelievi (AdobeStock)

Il periodo natalizio non comporta condividerlo solo con la propria famiglia. Ci sono pranzi e cene da soddisfare con prodotti, alle volte, molto costosi. A questi si aggiungono i tanti regali da fare. Per i regali ci sono anche dei prodotti con un prezzo eccessivo ma che garantiscono una bella figura. Per questo motivo, molti sono portati a prelevare discrete cifre dal proprio conto.

Come ben sappiamo, i consumi sono supportati da alcuni aiuti che arrivano dallo stipendio o dalle pensione. La famosa tredicesima che permette di avere un ampio respiro finanziario. Così da poter acquistare senza alcun affanno. Non a caso, nonni, genitori e altri parenti decidono, molto spesso, di regalare del denaro.

Ma bisogna stare sempre attenti quando si preleva. I controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate possono scattare in qualsiasi momento. Per questo motivo bisogna conoscere tutte le regole per non avere nessun problema. Tale argomento è ancora più importante in vista dei cambiamenti che si avranno nel 2022.

Arriva e aumenta la tredicesima 2021: a chi spetta, esclusi e cifre

Natale: quanto un prelievo fa scattare i controlli?

L’evasione fiscale è un problema serio e che, ancora oggi, non si riesce ad arginare. Cosa che peggiora quando ci sono alte cifre a disposizione e che possono entrare in circolo. Come riportato da proiezionidiborsa, l’Ufficio Italiano Cambi presso la Banca d’Italia sarà ancora più attento nei controlli dei prelievi di contante. E, come anticipato, dal 2022 il limite per i prelievi sarà di un massimo di 1.000 euro.

Come possiamo intuire, la situazione è davvero molto complessa. Sbagliare è un attimo e può portare pesanti conseguenze. Da porre attenzione, però, non è la cifra che si preleva. Può essere anche prelevata tutta la somma accreditata per il periodo natalizio. Ma bisogna stare attenti a cosa si fa con quella somma e alla sua provenienza. Discorso diverso se si spendono tutti oppure si regalano in barba alle leggi sull’antiriciclaggio.

Libretto postale e Bancomat, quanto si può prelevare?

Altro punto a cui stare attenti è quando i prelievi superano le entrate. Questo scenario può far scattare i controlli. Quindi, c’è abbastanza spazio di movimento ma bisogna procedere sempre con cautela. Non è possibile avere libertà di azione, tale cosa fare scattare inevitabilmente i controlli del Fisco.