Libretto postale e bancomat, quanto si può prelevare?

Qual è il limite relativo al prelievo a proposito del libretto postale e del bancomat: ecco di cosa si tratta, dettagli e particolari 

Libretto postale e bancomat, quanto si può prelevare?
Bancomat (fonte foto: AdobeStock)

Tutti gli argomenti e le tematiche inerenti alla disponibilità economica, ai prelievi e quant’altro sono sempre di grande attenzione e sono in tanti a chiedersi quali possano essere i limiti massimi a proposito del prelievo per quel che riguarda il libretto postale e il bancomat: di cosa si tratta, dettagli e particolari a tal proposito.

Tale argomento è legato all’utilizzo del contante che, come noto è stato via via e nel corso del tempo ridotto. È importante tener presente che ad oggi e sino al 31 dicembre 2021, il limite previsto è pari a 1,999,99 euro.

Lo stesso limite poi poi calerà a 999,99 euro a partire dal primo gennaio del 2022.

Come si legge da bancobpm.it in merito al limite del prelievo dei contanti, non vi sarebbe un limite imposto dalla legge, ma vi sono una serie di iniziative tese a contrastare e scongiurare il pericolo dell’evasione fiscale e del lavoro in nero, legati all’eccessivo utilizzo del contante quale metodo di pagamento.

Libretto postale e bancomat, e limiti al prelievo, le info

Argomento e tematiche sempre molto importanti e di grande interesse, quelle relative a tutto quanto concerne i prelievi e le disponibilità economiche.

Come si legge su bancobmp.it, anche se non vi sono limiti al prelevo di contanti, vi è la presenza di soglie oltre cui l’operazione in questione può essere considerata sospetta e il cui movimento in questione potrebbe essere segnalato all’Agenzia delle Entrate al fine di effettuare un controllo.

Si legge ancora che il limite giornaliero è fissato dalla propria banca, ma ha a che fare con un discorso relativo alla disponibilità di denaro; è opportuno rivolgersi alla propria banca per ottenere delucidazioni, informazioni e chiarimenti al riguardo o approfondire la voce indicata sul foglio illustrativo del bancomat.

LEGGI ANCHE >>> Come risparmiare mese dopo mese: portafoglio più pieno con queste mosse

Per quanto riguarda il libretto postale, tra le tipologie presenti vi è quello ordinario e su Investireoggi.it, si legge che, in riferimento al foglio informativo del libretto nominativo ordinario, si evince il prelievo con carta all’ATM Postamat sarà di 600 euro al giorno e di euro 2500 al mese.

Anche in questo caso, come nel precedente, è opportuno rivolgersi agli esperti del settore, recandosi all’ufficio postale o contattando mediante le modalità messe a disposizione, al fine di ottenere precisi chiarimenti su tetti, limiti ed altre informazioni.