Claudio Bisio e gli esordi inaspettati: faceva un lavoro incredibile

Claudio Bisio ricordate gli esordi del conduttore? In molti non sanno che ha un passato da cantante: ecco cosa faceva.

claudio bisio esordi
Claudio Bisio (Getty Images)

Claudio Bisio, ricordate i suoi esordi? Nel suo passato ci sono innumerevoli esperienze, ma all’inizio della sua carriera si è lanciato anche nel mondo della musica.

Ormai è uno dei conduttori e attori più famosi ma in molti non sanno che la televisione e il cinema sono arrivati più tardi nel suo percorso. Claudio è oggi 18 novembre, prontissimo a tornare sul palco di Zelig insieme a Vanessa Incontrada: un palco a lui molto caro visto che è stato uno dei suoi protagonisti storici.

Bisio è nato a Novi Ligure nel 1957 ma fin da piccolo ha vissuto a Milano con la sua famiglia. Claudio è stato uno studente liceale molto attivo anche politicamente parlando: negli anni ’70 è stato, infatti, un attivista di Avanguadia Operaia. Proprio nel centro sociale Leoncavallo ha fatto le sue prime esperienze nel mondo della recitazione e ha scoperto il suo talento.

Claudio Bisio gli esordi insoliti: sapevate che è stato cantante?

Dopo il liceo Bisio si è iscritto alla Facoltà di Agraria all’università ma dopo due anni ha lasciato per dedicarsi allo studio della recitazione. Si è diplomato nella scuola del Piccolo Teatro di Milano e da lì sono iniziate le sue prime esperienze sul palco.

Principalmente Claudio deve i suoi esordi al Teatro dell’Elfo che faceva riferimento alla direzione di Paolo Rossi e Gabriele Salvatores e a Zelig, il locale di cabaret culto di Milano che proprio lui ha contribuito a rendere leggendario. Bisio fa parte della storia del palco comico che si è spostato negli anni passando dal locale periferico al Teatro Tenda di Sesto San Giovanni al Teatro degli Arcimboldi.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE -> Claudio Bisio, avete mai visto sua moglie? Il loro primo incontro “particolare”

In molti, però, non sanno che Bisio ha ottenuto successo come cantante sui generis grazie al singolo “Rapput” scritto per lui da Rocco Tanica di Elio e le storie tese a cui è seguito l’album “Patè d’animo”. La sua carriera di cantante non è poi proseguita a lungo anche se sappiamo che Claudio è un grande appassionato di musica e ha dimostrato spesso e volentieri il suo talento anche a Zelig.