Cesare Bocci, “C’ho messo appena 22-25 anni”: l’ha fatto per la figlia

Attore e conduttore televisivo amatissimo, non tutti conoscono l’importante traguardo raggiunto da Cesare Bocci e la relativa motivazione

Cesare Bocci: "c'ho messo 22-25 anni", l'insegnamento per sua figlia
C. Bocci (fonte foto: Instagram, @ cesarebocci)

È un personaggio noto e molto amato del mondo dello spettacolo, Cesare Bocci, attore e conduttore televisivo dalla carriera eccezionale: non tutti conoscono, a proposito di quest’ultimo, una curiosità molto importante che lo riguarda e di cui ha avuto modo di parlare in passato a Vieni da me.

Talento, bravura, esperienza, fascino, queste sono solo alcune delle tante qualità che chi segue ed apprezza da tempo il percorso professionale ed artistico di Bocci gli riconosce ed attribuisce.

L’attore e conduttore infatti, come noto, ha dato vita e ha saputo costruire una carriera estremamente brillante e vissuta sempre ai massimi livelli, dividendosi tra il teatro, il cinema, la televisione, e i programmi televisivi a cui ha preso parte in diversi ruoli.

A tale proposito non può non essere menzionato “Viaggio nella grande bellezza”, la trasmissione documentaristica molto amata in onda su Canale 5.

Se la carriera di Cesare è ben nota ai fan, in molti non conoscono un dettaglio legato a ciò che faceva prima di incontrare, per così dire, il teatro.

LEGGI ANCHE >>> Cesare Bocci, quell’aneddoto sul primo incontro: le parole di sua moglie

Cesare Bocci Viaggio nella grande bellezza: l’aneddoto poco noto sulla laurea

È un attore e conduttore amatissimo, un personaggio dal grande talento, Cesare Bocci, i cui aneddoti e le cui curiosità non mancano, proprio come quello raccontato tempo fa a Vieni da Me, la trasmissione che era condotta da Caterina Balivo.

In tale occasione, infatti, Cesare è in collegamento e dalla cassettiera la Balivo tira fuori alcune pietre, non a caso, chiedendogli di riconoscerle. Il motivo viene spiegato dalla conduttrice: “È diventato dottore in geologia”.

Gli applausi in studio anticipano le parole del grande attore: “C’ho messo appena 22 – 25 anni per farlo, però voglio dire, alla fine…”

Quest’ultimo spiega di essersi laureato nell’anno 2009, e poi racconta com’è andata: “Quando ho fatto l’università, ero veramente molto felice di farla. Poi però ho incontrato qualcosa che mi ha rapito, com’è stato il teatro”.

LEGGI ANCHE >>> Cesare Bocci e moglie: la danza tra le lacrime che vale una vita

Cesare sottolinea che aveva fino tutti gli esami e che in quel periodo aveva anche iniziato la  tesi: “Però negli anni mi è scaduta, avrei dovuto pagare un sacco di soldi di tasse“.

Le persone che lo circondavano lo invitavano comunque a concludere tale percorso, ma Bocci racconta com’è arrivato infine alla decisione.

“Quando è nata nostra figlia ho detto ‘vabbè ma io che insegnamento le dò?’, Che quando uno inizia una cosa la deve pure finire. E allora alla fine l’ho fatto”.

Parole importanti che spiegano, una volta ancora, quale sia la profondità d’animo e lo spessore dell’amato personaggio del mondo dello spettacolo, nonché dottore in geologia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news