Enrico VIII d’Inghilterra, le curiosità del “re dei re” e la fine dei Tudor

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:14

Enrico VIII d’Inghilterra ha segnato profondamente la storia del proprio paese. Andiamo a vedere però le curiosità legate alla sua vita.

Enrico VIII (GettyImages)
Enrico VIII (GettyImages)

Enrico VIII d’Inghilterra è da sempre uno dei re più controversi della storia. Durante gli anni di reggenza rivoluzionò letteralmente la Gran Bretagna. In particolare si pose a capo della nuova chiesa anglicana. La storia è ben nota, il re deciso ad avere un erede maschio voleva divorziare dalla sua prima moglie, ma questo non gli fu concesso dal Papa. A quel punto nacque un’insanabile spaccatura con Roma che tuttora perdura.

Gli atti commessi da Enrico VIII pesano ancora oggi sulla corona inglese. Basti pensare che la regina Elisabetta II, in quanto capo della chiesa, non ha mai potuto avallare il matrimonio della sorella Margaret con il divorziato Peter Townsend. I due alla fine furono costretti a separarsi.

LEGGI ANCHE >>> Lady Diana, inquietanti retroscena sull’ipotesi di complotto

Le stranezze di Enrico VIII

Enrico VIII e Anna Bolena (GettyImages)
Enrico VIII e Anna Bolena (GettyImages)

In tutto Enrico VIII ha avuto 6 mogli, la cosa curiosa è che ben tre di queste si chiamavano Caterina. Alla sua morte, si contavano 15 figli, alcuni dei quali addirittura senza nome perché nati già morti. In particolare la prima moglie, Caterina d’Aragona, di 6 gravidanze ne riuscì a portare a pieno compimento solo due. L’unico figlio maschio regalatogli dalla prima consorte però morì dopo poco meno di 2 mesi.

Naturalmente tra i tanti figli c’è da segnalare Elisabetta I, figlia di Anna Bolena, divenuta poi in seguito regina d’Inghilterra. La cosa curiosa però è che Enrico VIII non doveva in realtà nemmeno essere re. Il padre Enrico VII, infatti, non aveva legami di sangue reale conclamati, ma salì al trono dopo la battaglia di Bosworth dove sconfisse gli yorkisti di Riccardo III.

LEGGI ANCHE >>> Filippo di Edimburgo, arrivano le prime reazioni di Harry e Meghan Markle

La prole del sovrano e la fine dei Tudor

Elisabetta I (GettyImages)
Elisabetta I (GettyImages)

All’epoca l’istruzione era sacra e gli insegnanti avevano facoltà di utilizzare la violenza contro i propri studenti. Enrico VIII non chiese trattamenti particolari per i propri figli tanto che persino il suo unico maschio Edoardo VI, nonostante una saluta precaria, fu più volte malmenato.

Proprio quest’ultimo divenne re alla tenera età di 9 anni e per questo fu affidato ad un protettore, tale Edward Seymour. Il fratello di quest’ultimo nell’attentare la vita del piccolo sovrano provò a sparargli fallendo. Fu arrestato e condannato a morte dal suo stesso fratello.

LEGGI ANCHE >>> Fiato sospeso in Inghilterra, Principe William: “Ecco chi uccise mia madre”

Nonostante questo tentativo fallito Edoardo VI morì comunque a soli 16 anni, probabilmente avvelenato. Al suo posto, in assenza di altri eredi, salì al trono Elisabetta I. Quest’ultima, ritenuta figlia illegittima da Enrico VIII da bambina, visse di stenti. Divenuta regina però decise di divertirsi riempiendo il proprio guardaroba con ben 2.000 vestiti. Secondo le fonti dell’epoca però la sovrana era decisamente ossessionata dal dover essere sempre al centro dell’attenzione. Si narra addirittura che una volta fece rubare un bel vestito che indossava una dama di corte per indossarlo lei. Elisabetta I non sposandosi mai e restando quindi senza figli pose anche fine alla casata dei Tudor.