Loredana Bertè, il rapporto con Mia Martini e l’infanzia difficile

Loredana Bertè è una colonna portante della musica italiana, personaggio che ha attirato l’attenzione della critica e della scena musicale moltissime volte. Scopriamo ciò che c’è da sapere sull’eterna cantante

Fonte instagram (@loredanaberteofficial)

Ospite della prima serata della settantunesima edizione del Festival di Sanremo, che andrà in onda stasera 2 marzo alle 20:40, Loredana Bertè è una colonna portante della scena musicale italiana.

Nota anche come la “Regina del rock italiano”, la sua vita non è stata sempre facile anzi sono stati diversi i problemi che ha dovuto fronteggiare.

LEGGI ANCHE >>> Loredana Bertè rimproverata dal padre di Giorgia: “Da te poca umanità”

LEGGI ANCHE >>> Loredana Berté, ieri come oggi: quel dettaglio dal passato non passa inosservato

Loredana Bertè, chi è? Età e biografia

Fonte getty images
  • Nome e cognome: Loredana Bertè;
  • Data di nascita: 20 settembre 1950;
  • Età: 70 anni;
  • Altezza: 175 cm;
  • Peso: non disponibile;
  • Instagram: @loredanaberteofficial.

Loredana Bertè è nata il 20 settembre del 1950 a Bagnara Calabra. Con la sorella Mia Martini condivise anche la data di nascita oltre che tantissime emozioni. Fu la terza di quattro figlie con un’infanzia non facile. La madre era assente e il padre era violento, questo la costrinse a vivere momenti duri e difficili da dimenticare.

Il padre sembra si oppose alla carriera proprio di Mimì che voleva nella musica classica e che proprio per questo pungeva sempre.

Loredana Bertè, gli esordi e il rapporto d’amicizia con Renato Zero

Proprio per questi problemi, Loredana Bertè quando è ancora molto giovane si trasferisce a Roma, insieme alle sorelle e alla madre, dopo aver concluso le carte per il divorzio tra i due genitori.

Qui la ragazza, bellissima, entra a far parte del corpo di ballo di un locale noto come il Piper Club e incontra per la prima volta Renato Zero. Tra i due scocca una grande amicizia che si interrompe molto presto. >>> APPROFONDISCI QUI

Il suo primo successo discografico, dopo i tanti lavori come ballerina e supporter canora di Mia Martini, è datato 1975: “Sei bellissima” esalta le sue doti canore e la porta nell’olimpo della musica italiana.

Loredana Bertè, la carriera

Fonte instagram (@oredanaberteofficial)

Dopo il successo dell’album “Normale o super” l’artista si trova a confrontarsi con successi veramente molto importanti. Nel 1995 però la sua vita viene spezzata dalla tragica morte della sorella Mia Martini e si chiude quindi in momenti di grande complicazione.

Da allora sono passati quasi 40 anni e la cantante ha saputo rimanere sulla cresta dell’onda. Impossibile racchiudere in poche righe i tantissimi successi di Loredana Bertè.

Durante i primi due anni del nuovo millennio Loredana si dedica alla recitazione, si esibisce in “Gerusalemme” con Carla Fracci tenutosi presso le Terme di Caracalla a Roma. Affida la regia dei tre videoclip che fanno parte del mini CD “Dimmi che mi ami” del 2002. Due anni più tardi partecipa a “Music Farm”, il primo reality-show che coinvolge cantanti famosi. Grazie ai proventi del reality, produce da sola il nuovo album “Babybertè” (2005) incidendo in analogico le nuove canzoni. L’anno 2008 segna la sua squalifica a Sanremo a causa del plagio, ma si rifà vincendo il Premio alla Carriera della città di Sanremo e il Premio Sala Stampa RadioTv. 

Nell’aprile del 2010 subisce una brutta caduta e relativo intervento di inserimento della protesi dell’anca che la costringe ad un lungo ricovero. Ritorna a Sanremo, questa volta in coppia con Gigi D’Alessio. Si piazzano al quarto posto con il brano “Respirare”.

Nell’anno 2015 veste i panni del giudice nel famoso talent-show di Maria De Filippi, Amicidi Maria De Filippi”. Nell’autunno 2020 Loredana Bertè è giudice a The Voice Senior, il programma di Antonella Clerici su Rai uno che vede protagonisti artisti over 60.

Loredana Bertè, il rapporto con Mia Martini

Fonte instagram

Mia Martini era la sorella di Loredana Bertè. Tra i due c’erano grandissime affinitià e un affetto impossibile da dimenticare. Insieme le due hanno trovato la forza di raggiungere dei risultati ben al di là di ogni tipo di possibilità.

Il momento più duro fu aperto da Ciccio Piper. L’impresario offrì a Mimì un’esclusiva a vita che lei rifiutò. Durante un tour il pulmino dove era Mia fu coinvolto in un incidente e persero la vita in due persone. Da quel momento Ciccio sottolineò che aveva portato sfortuna.

Da quel momento iniziano delle cose che non dovrebbero mai accadere e che minano la serenità della donna fino alla sua fine. Fu Loredana a Repubblica a raccontare: “È triste pensare che molti registi famosissimi di trasmissioni televisive non volevano Mia. Addirittura c’era un fonico che faceva gli scongiuri e sperava che non cascasse il teatro. Negli ultimi tempi avevano ridotto così Mia, quindi immaginate come poteva sentirsi.”

Parole importanti ci arrivano da un’altra intervista: “La sua voglia di fare musica era immensa, ma glielo hanno impedito per 15 anni. Chissà quante altre canzoni poteva darci, lei che aveva una conoscenza infinita della musica. Con questi signori ho ancora a che fare, alcuni sono vivi, ma quando li guardo in faccia abbassano gli occhi. Non partecipo alle loro trasmissioni”.

Loredana Bertè, quell’amore a cui ha dedicato “Mi manchi”

Fonte instagram

Negli anni settanta ha avuto relazioni con il tennista Adriano Panetta e gli uomini dello spettacolo come Red Canzian e Mario Lavezzi.

Nel lontano ’83 sposa Roberto Berger, 10 anni più giovane di lei e figlio del produttore di caffè Hag, che termina 4 anni più tardi.

Adriano Panetta le presenta Bjorn Borg, il campione di tennis, considerato ancora oggi il numero uno in assoluto. I due hanno una burrascosa storia d’amore. Tanto burrascosa da coinvolgere anche il tentato suicidio da parte di Borg che viene salvato dalla cantante. I due si sposano l’anno successivo, nel 1989, per poi separarsi nel ’92 per colpa della dipendenza dalla cocaina di lui. Loredana Bertè gli ha dedicato la canzone “Mi manchi”. 

Loredana Bertè, le critiche per il look di Sanremo 1986

Fonte web

Anche Loredana Bertè è stata sempre oggetto di critiche. Sempre stata al centro dell’attenzione nella scena musicale, la ricordiamo soprattutto per essersi presentata al Festival di Sanremo del 1986 con un pancione finto. >>> APPROFONDISCI QUI

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news