Lorena Bianchetti, “sciopero della fame” in passato: rivelazione

La nota ed amata Lorena Bianchetti, conduttrice di ‘A sua immagini’ e quella decisione del suo passato particolare che in pochi conoscono: “una sorta di sciopero della fame”

Lorena Bianchetti, lo "sciopero della fame" in passato: la rivelazione
Lorena Bianchetti (fonte foto: Raiplay)

Non smette di tener compagnia al pubblico e far parlare di sé, la meravigliosa ed amatissima conduttrice Lorena Bianchetti, da tempo alla guida del programma ‘A Sua Immagine‘ su Rai 1: un particolare retroscena del suo passato che in pochi conoscono e che svela davvero tanto della sua personalità.

Un personaggio davvero molto amato e che non ha bisogno di presentazioni, Lorena, conduttrice affermata che continua a ricevere grandi dimostrazioni d’affetto e di stima da parte del suo folto e nutrito pubblico che da anni la segue con passione, costanza e trasporto.

Un volto del mondo della tv tenuto in alta considerazione per la simpatia, il tatto e l’infinita bravura.

Dietro il successo di Lorena ci sono tante collaborazioni importanti e proficue a svariati progetti, ma ci sono soprattutto tanto studio e tanto lavoro, una costanza sin da piccola.

Proprio rispetto a quand’era piccola, la Bianchetti ha avuto modo di confessare un dettaglio particolare del suo passato, risalente a quando aveva circa cinque o sei anni.

LEGGI ANCHE >>> Lorena Bianchetti e il Papa, retroscena: quella richiesta a sorpresa

LEGGI ANCHE >>> Lorena Bianchetti “è un dono di Dio”: le lacrime, poi la gioia

Lorena Bianchetti A Sua Immagine: “Non l’ho fatto in modo consapevole… una forma di protesta”

 Lorena Bianchetti, lo "sciopero della fame" in passato: la rivelazione
Lorena Bianchetti (fonte foto: Instagram, @ lorenabianchetti_official)

Una carriera incredibile e che parte da lontano, ricca di successo e di talento, per Lorena Bianchetti, conduttrice affermata di ‘A Sua Immagine’ che da tempo accompagna il pubblico televisivo con dolcezza e bravura, alla guida del suo programma.

Di recente, Lorena è stata ospite di Serena Bortone al programma ‘Oggi è un altro giorno’, e in questa occasione ha avuto modo di parlare di sé, raccontarsi e ripercorrere parte della sua carriera e alcune tappe in particolare.

Nello specifico, la chiacchierata si sofferma su una delle grandi passioni di Lorena, la danza.

“I miei genitorispiegaavevano capito che io ero particolarmente attratta dal mondo della danza, dell’arte, il problema è che quando tornavo da scuola mi mettevo nella mia camerata, sulla mia scrivania, e cominciavo a fare la sbarra. Venivano le mie amichette, le costringevo a fare delle coreografie”.

La Bianchetti spiega che, per così dire, un po’ costringeva le sue amiche ad accompagnarla in questa passione e questo creava anche qualche problema con le loro madri.

Ad un tratto, i suoi genitori scelsero di toglierla dalla danza, racconta, perché “vedevano un’ossessione”.

Lorena Bianchetti, la passione della danza: quella ‘protesta’ contro la mamma e il papà

 Lorena Bianchetti, lo "sciopero della fame" in passato: la rivelazione
Lorena Bianchetti (fonte foto: YouTube, Rai)

Un personaggio amatissimo, Lorena Bianchetti, la conduttrice che di recente è stata ospite di ‘Oggi è un altro giorno‘, il programma condotto da Serena Bortone che, mediante una chiacchierata, ha rivelato un aspetto forse poco noto ai tanti fan del volto noto di ‘A Sua Immagine’.

Lorena infatti spiega che, pur avendo una forte passione per la danza, questa veniva vista, in un determinato momento, come un’ossessione dai suoi genitori che scelgono di toglierla proprio dalla danza.

La Bianchetti si sofferma sul rapporto che aveva con loro: “Ho sempre amato i miei genitori, con loro ho sempre avuto un rapporto diciamo da adulta. Non sono una che marinava la scuola, dicevo ‘mamma, papà non sono preparata’ e loro mi dicevano ‘è tua responsabilità, vedi tu’.”

Insomma, Lorena afferma che probabilmente i genitori, per aver preso tale scelta, avevano le loro motivazioni. Tuttavia, “ho iniziato a fare una sorta di sciopero della fame, non in modo consapevole, era una forma di protesta. Avevo 5 o 6 anni”.

E ancora: “non parlavo più, non mangiavo più”. 

Lorena fu portata dal dottore che le chiese che cosa le piacesse fare:A me piace ballare!”.

Fu il dottore a convincere i suoi genitori e da quel momento Lorena tornò a frequentare danza.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news