Aveva appena accompagnato i figli a scuola, un tir le spezza la vita travolgendola

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La tragedia a Genova, dove una donna di 34 anni è stata travolta da un tir mentre viaggiava su un monopattino elettrico.

La tragedia da Genova, dove una donna di 34 anni, di cui le generalità sono ancora non chiarificate dalle forze dell’ordine, è stata travolta ed uccisa da un mezzo pesante di trasporto mentre percorreva la carreggiata in monopattino.

L’incidente si è verificato intorno alle otto e trenta minuti di oggi nella prossimità di Marassi, esattamente secondo la Polizia all’incrocio fra via Monticelli, via Fereggiano e corso Destefanis.

La donna aveva appena accompagnato i suoi figli a scuola, li lascia cosi al marito vedovo, intervenuto poco dopo l’incidente e risultato distrutto ed esterrefatto da quando accaduto.

LEGGI ANCHE >>> Camion trasporta cuccioli da adottare, ma ha un terribile incidente

LEGGI ANCHE >>> Provoca un incidente per far abortire la fidanzata: muoiono due bambini

Aveva appena accompagnato i figli a scuola, un tir le spezza la vita travolgendola mentre è in monopattino

La donna secondo alcuni testimoni del fatto indossava regolarmente un casco di protezione. Il guidatore del tir, un uomo italiano, è stato interrogato successivamente dalla polizia per capire e comprendere meglio la dinamica dell’incidente.

Anch’egli risultava estremamente scosso dall’accaduto, non era positivo all’alcool test ed è stato rilasciato poco dopo. Non è ancora chiara la dinamica della vicenda, ma è possibile che l’uomo non si sia accorto della presenza in strada del monopattino sul quale viaggiava la donna e che l’avesse travolta per una disattenzione.

Il monopattino elettrico è ormai un mezzo sempre più popolare tra giovani o meno giovani, ma effettivamente può risultare pericoloso dal momento che viene utilizzato alla strenua di un mezzo a motore, non essendo eccessivamente veloce e compatto ed avendo un’equilibrio estremamente fragile.

Fatto sta che, questa sera, due bambini non vedranno tornare la loro mamma a casa.