Le consultazioni vanno avanti: quale Governo per il paese?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:36

Continuano i confronti tra Mario Draghi e le forze politiche presenti in Parlamento. Ancora molti i dubbi in questa fase.

Foto Claudio Furlan – LaPresse

Le consultazioni vanno avanti. Mario Draghi continua ad incontrare i rappresentanti dei partiti in Parlamento per sondare disponibilità e posizione rispetto all’eventuale Governo guidato dall’ex numero uno di Bankitalia. Nel frattempo si consolidano le posizioni a favore o contro Mario Draghi, con i partiti che fanno a gara a questo punto, a risultare, evidentemente maggiormente appetibili, anche in vista della scelta dei ministri. Ministri che potranno arrivare dai partiti nel caso si scelga di mettere su un esecutivo più politico che tecnico.

La situazione resta la stessa dei giorni scorsi. Partito Democratico, Italia Viva, Forza Italia e Leu con Draghi. Movimento cinque stelle spaccato, si attenderanno dunque le ultime ore per comprendere quale sarà la posizione dei grillini. Lega in ascolto, anche se Leu ha dichiarato che non andrà al Governo insieme ai leghisti, e Fratelli d’Italia schierato per il no a Mario Draghi, che vede soltanto nelle elezioni la via maestra da percorrere.

Bollettino del 5 gennaio: tutti i numeri del contagio

I nuovi positivi sono 14.218 (con 270.507 tamponi effettuati) i morti secondo il dato odierno sono 377

LEGGI ANCHE >>> Quella volta che Draghi, Twitter in tilt: ma perché è in tendenza?

LEGGI ANCHE >>> Di Maio apre, Draghi incassa: Conte al centro

Le consultazioni vanno avanti: i contagi aumentano in alcune regioni

Aumentano nel frattempo ii contagi in alcune regioni. Singolarmente si evidenziano alcuni aumenti nei livelli di contagio dei singoli territori, anche se il dato nazionale continua ad essere abbastanza stabile, con il numero di morti che oggi è addirittura inferiore rispetto ai giorni precedenti. Si cerca la stabilità insomma, si cerca un graduale ritorno alla normalità. Il cts intanto da parere positivo alla possibilità di tenere aperti i ristoranti anche a cena. Ora la parola spetterà al Governo. Quale, a questo punto non si sa.

Importanti saranno le prossime settimane per comprendere l’andamento dell’epidemia ed i possibili interventi da mettere in atto per quello che sarà il nuovo Governo del paese.