Berlusconi apre, il gesto enorme di Forza Italia: si a Draghi

Il gesto enorme di Forza Italia è arrivata oggi, Silvio Berlusoni apre all’ingresso dei forzisti nello scacchiere di Mario Draghi 

Se doveva essere una manovra di coalizione quella del centrodestra, sarebbe servito avvisare Berlusconi. L’ex presidente del consiglio ha sciolto le riserve, e Forza Italia sarà in campo con Mario Draghi. Ancorprima delle consultazioni, gli azzurri hanno deciso di prendersi un posto in prima fila. Obiettivo ovviamente è quello di anticipare il Pd, e di essere assieme ad Italia Viva, Azione e Più Europa i partiti più vicini alla linea politica del futuro leader. Si va insomma verso la maggioranza di governo denominata Ursula, tanto invocata in questi mesi.

All’appello mancano il Partito Democratico ed una frangia dei cinque stelle, quella meno garibaldina. Sembrerebbe solo una questione di tempo però, poichè nelle parole spese oggi da Conte si legge tutta la volontà di sostenere un esecutivo credibile. Proiettando il suo nome a futuro capo politico di quel che uscirà tra l’unione di Movimento Cinque Stelle e Pd.

Fuori da questo schieramento sono rimasti solo Lega e Fratelli d’Italia. Che a questo punto dovranno celermente decidere da che parte sono.

LEGGI ANCHE >>> Berlusconi chiede la spallata definitiva: “Non C’è più tempo”

LEGGI ANCHE >>> Il Governo verso lo scontro decisivo, Berlusconi sta con Renzi

Berlusconi apre, il gesto enorme di Forza Italia: si a Draghi. Il post del Cavaliere

Con un lungo post su Facebook, Berlusconi apre a Draghi e ringrazia il Presidente della Repubblica. “La scelta del Presidente della Repubblica di conferire a Mario Draghi l’incarico di formare il nuovo governo va nella direzione che abbiamo indicato da settimane: quella di una personalità di alto profilo istituzionale attorno alla quale si possa tentare di realizzare l’unità sostanziale delle migliori energie del Paese – scrive l’ex Premier. Un’antica stima mi lega a Mario Draghi, che fu il nostro governo a nominare Governatore della Banca d’Italia e ad indicare, superando le resistenze di alcuni partner europei, alla guida della BCE”. 

Poi chiude, sul sostegno forte alla decisione del Presidente della Repubblica. “È naturale dunque da parte nostra guardare senza alcun pregiudizio al tentativo del Presidente incaricato, al quale proporremo – nella naturale prosecuzione di un atteggiamento responsabile che contraddistingue l’azione di Forza Italia – idee e contenuti”.