Sanremo 2021 verso la conferma: che succede se un cantante è positivo?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:44

Sanremo 2021 verso la conferma, proprio in queste ore si aspetta il si definitivo del Comitato Tecnico Scientifico, ma che succede se è un cantante è positivo?

Sanremo 2021 verso la conferma

Pare proprio che nonostante i tanti intoppi delle ultime settimane, la kermesse canora va verso il si definitivo da parte del Comitato Tecnico Scientifico, che avrebbe acconsentito alla messa in onda nelle date stabilite, ovvero quelle dal 2 al 6 Marzo.

In attesa di questa conferma, la domanda che tutti i telespettatori e affezionati si staranno chiedendo è: ma che succede se uno dei cantanti risulta positivo proprio nel corso delle cinque serate.

Ebbene, nel protocollo del CTS è stato stabilito anche questo, scopriamo quindi insieme quale saranno le regole da seguire anche in questo caso, ricordando il divieto del pubblico in studio.

LEGGI ANCHE>>> Sanremo 2021, dimezzato il cast della kermesse

LEGGI ANCHE>>> Amadeus fuori da Sanremo 2021: arriva la decisione

Sanremo 2021, il Cts stila delle regole in caso di cantante positivo.

Sanremo 2021 Amadeus ha scelto proprio lei
foto facebook

Sanremo 2021 verso la conferma, pare proprio che il Comitato Tecnico Scientifico abbia deciso di dare conferma al Protocollo inviato dalla Rai in previsione dei cinque giorni di messa in onda della kermesse canora, che sarà come stabilito, senza pubblico in studio.

Novità in arrivo anche per un possibile caso di positività di uno dei cantanti in gara: per loro infatti una volta arrivati a Sanremo ci sarà l’obbligo del tampone negativo, con un test sempre obbligatorio ogni settantadue ore. Discorso che sarà valido anche per la sala stampa, che seppur in forma ridotta, prenderà parte all’evento.

Nel caso di cantante positivo, la persona in questione verrà prontamente messa in isolamento cosi come il suo staff. Microfoni, aste e attrezzatura per l’esibizione, sanificata prima di ogni esibizione.

Zona rossa fuori dall’Ariston per evitare assembramenti?

Ma non è tutto, sempre secondo le decisione che prenderà il CTS sembra che fuori dal teatro verrà allestita una zona rossa che servirà ad evitare affollamenti e assembramenti di ogni genere. Anche l’ingresso al teatro sarà permesso solo a chi ha l’autorizzazione. Infine il palcoscenico sarà più grande per garantire la giusta distanza ad artisti, presentatori e membri dell’orchestra. Resta in no per il pubblico in studio a prescindere che si tratti di figuranti o paganti.